Camion di benzina esplode ad Haiti, uccidendo decine di persone

Un camion carico di benzina è esploso nel nord di Haiti, uccidendo più di 50 persone e ferendone decine nell’ultimo disastro che ha colpito un Paese i cui problemi sono peggiorati drammaticamente quest’anno.

Il primo ministro Ariel Henry ha detto che l’esplosione è avvenuta lunedì sera tardi nella città di Cap-Haitien, aggiungendo che è stata devastata.

“Sarà emanato un decreto di tre giorni di lutto nazionale su tutto il territorio in memoria delle vittime di questa tragedia che affligge l’intera nazione haitiana”, ha scritto su Twitter.

Mentre decine di corpi erano vicino al luogo dell’esplosione, le persone nella zona usavano secchi per raccogliere la benzina dal camion e per strada per tornare a casa, ha detto all’Associated Press Dave LaRose, un ingegnere civile che lavora a Cap-Haitien.

L’esplosione si è verificata mentre Haiti lotta con una grave carenza di carburante e l’aumento dei prezzi del gas che ha recentemente costretto gli ospedali a respingere i pazienti, a chiudere temporaneamente scuole e aziende e ha spinto il governo degli Stati Uniti e del Canada a esortare i suoi cittadini ad andarsene finché possono.

“È orribile quello che deve affrontare il nostro paese”, ha detto LaRose.

Haiti sta ancora cercando di riprendersi dall’assassinio presidenziale del 7 luglio e da un terremoto di magnitudo 7,2 a metà agosto, che ha ucciso più di 2.200 persone e distrutto decine di migliaia di case. Il paese di oltre 11 milioni di persone è stato anche colpito da un’ondata di rapimenti di bande, tra cui 17 missionari di un’organizzazione religiosa americana rapiti a metà ottobre. Cinque di loro sono stati rilasciati mentre altri 12 sono ancora in detenzione.

READ  Una domanda di Ilhan Omar sta suscitando scalpore nel Congresso degli Stati Uniti | Notizie Corte Penale Internazionale

Gli haitiani ora si trovano a piangere le vittime dell’esplosione, che i funzionari ritengono sia avvenuta dopo che un camion del gas si è ribaltato dopo aver apparentemente cercato di evitare una motocicletta, ha detto all’Associated Press Patrick Almonor, vicesindaco di Cap-Haitien.

Ha detto che almeno 53 morti e più di 100 feriti sono stati segnalati dopo l’esplosione, che ha bruciato circa 20 case vicino al sito. Ha detto che si aspettava che il bilancio delle vittime continuasse a salire perché le persone che sono morte nelle loro case non erano ancora state contate.

Ha detto: “Quello che è successo è orribile”. “Abbiamo perso molte vite”.

Al-Munawar ha affermato che l’ospedale locale ha un disperato bisogno di più infermieri, medici e forniture mediche di base per aiutare i feriti.

“Siamo esausti”, ha detto a Le Nouvelliste una persona identificata come il dottor Calhill Turini.

Il primo ministro haitiano ha affermato che la sua amministrazione sta schierando ospedali da campo nella regione per aiutare le persone colpite.

Anche l’ex primo ministro Claude Joseph ha espresso il suo dolore per le vittime, twittando: “Condivido il dolore e il dolore di tutte le persone”.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x