― Advertisement ―

spot_img

Paolini e Mozzetti alzano il tricolore in gare storiche

LONDRA - Un mese fa gli appassionati di sport italiani avrebbero potuto pensare che questa settimana avrebbero guardato la loro squadra difendere il titolo...
HomesportDebriefing: Raheem Sterling dell'Inghilterra sfida, Wolves in testa, Girona e Bayer Leverkusen...

Debriefing: Raheem Sterling dell’Inghilterra sfida, Wolves in testa, Girona e Bayer Leverkusen sorprendono i leader | notizie di calcio

Nel suo ultimo articolo, Adam Butt esamina perché il tecnico dell’Inghilterra Gareth Southgate ha trascurato Raheem Sterling e riflette su cosa possiamo imparare dal successo di Girona e Bayer Leverkusen, rispettivamente leader a sorpresa in Spagna e Italia…

di Adam Butt, commento e analisi @ghostgoal


8:50 ora del Regno Unito, mercoledì 15 novembre 2023

La prestazione di Raheem Sterling contro il Manchester City domenica è stata un’ulteriore prova che l’attaccante del Chelsea sta mostrando la sua forma migliore da anni. A prima vista, la sua esclusione dalla squadra inglese di Gareth Southgate non ha senso.

Sterling è in testa alla Premier League per tocchi dentro l’area e tentativi di dribbling, e il suo appetito è sottolineato dal fatto che è al terzo posto anche per il recupero della palla nel terzo finale. Phil Foden e Jack Grealish hanno ricevuto sfide deliziose.

Ma mentre i suoi ex compagni di squadra del City mantengono il loro posto nella squadra inglese – insieme a Marcus Rashford, che ha più cartellini rossi che gol nelle ultime dieci presenze con il Manchester United – Sterling si ritrova fuori da quella cerchia di fiducia. E questo è tutto.


immagine:
Raheem Sterling è quello che ha toccato più tocchi nell’area di rigore avversaria in questa stagione

La forma di Rashford è peggiorata gravemente, ma Southgate ricorderà ciò che i tifosi potrebbero dimenticare, ovvero che ha segnato nella sua ultima partita con l’Inghilterra, quell’impressionante vittoria sull’Italia. È molto più difficile essere esclusi da questa squadra che riconquistarne un posto.

È la forza dell’Inghilterra di Southgate. Questa lealtà ha rafforzato lo spirito di squadra che prima mancava. La decisione di restare con Harry Maguire sembra in qualche modo giustificata dato che il difensore è ormai titolare per otto partite consecutive con il Manchester United.

La preoccupazione è che sia anche una debolezza. Jordan Henderson, 33 anni, gioca per una squadra di metà classifica nella Saudi Professional League, ma c’è la sensazione che una presenza con l’Inghilterra con passo elastico sarà sufficiente per mantenere il suo posto fino a Euro 2024.

READ  Il Canada sconvolge l’Italia nella Coppa Davis 2023

I manager internazionali di lunga data spesso lo fanno. Ciò è in parte dovuto al fatto che, con una lunga lista di allenatori vincitori della Coppa del Mondo che hanno faticato nel tentativo di mantenere il titolo, si sono fidati di coloro che avevano dato risultati in precedenza piuttosto che selezionare i migliori giocatori dell’epoca.

C’è stato un tempo in cui ciò ha funzionato a vantaggio di Sterling. Solo a dicembre è stato nominato nella formazione titolare dell’Inghilterra per la partita di apertura della Coppa del Mondo, mentre si è ritrovato in rosso al Chelsea con molti che chiedevano che fosse eliminato.

Non gioca per il suo paese dalla partita del Qatar e la situazione è cambiata, con la lealtà di Southgate ora contro di lui. Rashford e Grealish avranno l’opportunità di ritrovare la forma con la maglia dell’Inghilterra. Fuori adesso, tutto ciò che Sterling può fare è aspettare.

O’Neill guida Lopetegui sulla retta via

Mentre ero all’Allianz Arena in agosto per guardare la straordinaria prestazione di Dani Olmo che segnava il secondo dei suoi tre gol contro il Bayern Monaco, mi venne in mente che potrebbe essere il gol più bello che si possa vedere dal vivo in tutta la stagione. Pablo Sarabia ha cambiato la situazione sabato pomeriggio.

Il pareggio nel recupero del sostituto dei Wolves contro il Tottenham è stato un qualcosa di meraviglioso. Un tocco delicato dal lato destro, poi un tiro potente dal lato sinistro, prima che la palla rimbalzi. Il fatto che Sarabia abbia poi impostato il vincitore ha reso il tutto ancora migliore.

Guarda tutte le angolazioni del meraviglioso gol di Pablo Sarabia per il Wolverhampton contro il Tottenham

Gary O’Neill ha ricevuto meritati elogi per le sue capacità tattiche, ma quest’ultima vittoria di alto profilo ha lasciato molti a chiedersi cosa ne pensa Julen Lopetegui di tutto questo. Sarabia era la sua firma. Lo stesso vale per Matthews Cunha, il fornitore, e Mario Lemina, l’altro registrar.

Il trio è arrivato all’inizio di quest’anno con un grande stipendio e per una commissione di trasferimento combinata di oltre 50 milioni di sterline. Nella formazione dei Wolves contro il Tottenham c’erano anche Craig Dawson e Joao Gomez, altri due acquisti in quella finestra invernale che sono diventati i preferiti dai fan.

Il punto è che nonostante tutto il clamore sull’uscita da Molinho, con le partenze di Ruben Neves, Joao Moutinho e Raul Jimenez, è stata costruita una nuova squadra. Con i Wolves che si avvicinano al sesto posto invece che alla retrocessione, tutti, forse anche Lopetegui, se ne stanno rendendo conto.

Lezioni apprese dalla dirigenza del Girona del campionato spagnolo

La vista della capolista Girona della Liga che ha vinto 11 delle ultime 12 partite della competizione ha riportato alla mente il ricordo di una conversazione in un bar di Hay-on-Wye all’inizio di quest’anno. Ci ha ricordato che il successo richiede molta pazienza e risorse finanziarie.

Il fatto che il Girona faccia parte del City Football Group toglie leggermente il romanticismo di questa storia. Ma questa non è una squadra piena di nomi di stelle. Cristian Stuani, 37enne ex giocatore del Middlesbrough, resta il talismano della squadra. È un risultato scandaloso.

Quella conversazione è avvenuta al bar con il dottor Seri Paoli, ex capo della metodologia del City Football Group, che ha lavorato a stretto contatto con i loro allenatori. C’è una lezione su come sostenere l’allenatore del Girona Michel, che ora è celebrato per il suo grande lavoro.

Dopo dieci partite della stagione 2021/22, il Girona è a breve distanza dalla seconda divisione spagnola avendo vinto solo due volte. Michel si sentiva nervoso. “Era strano perché continuava a chiedermi: ‘Stai bene? Stai bene?’ Gli ho solo detto di calmarsi”, ha rivelato Paulie.


immagine:
Michel ha portato il Girona in vetta al campionato spagnolo dopo aver portato la squadra alla promozione

“Stavamo esaminando la metodologia, il viaggio che devi fare per vincere. Abbiamo vinto a Melbourne e Mumbai quindi abbiamo potuto vedere che avevamo ridotto l’età della squadra di quattro o cinque anni e questo era il primo anno in cui vincevano. Stavano giocando al nostro modello di gioco.

READ  Joe Rogan Left Left Sbalordito dalla performance di Ayrton Senna del virtuoso di F1 di Razor Edge

“Sarebbe stato molto facile a quel punto licenziare l’allenatore e ricominciare da capo. Ma potevi vedere i segnali. Se vedevi che stavi ricevendo troppi ingressi dall’area, avresti avuto occasioni ma non stavi prendendo loro, a volte.” Il punto è che le cose cambieranno”.

Nessuno si aspettava che andasse così, portando Real Madrid e Barcellona nella corsa al titolo. Si è tentati di liquidare questo come un esempio di strutture multi-club che distorcono il gioco. È anche un esempio di pensiero intelligente in uno sport che ancora ne è privo.

Alonso sarà un allenatore stellare

Le circostanze al Bayer Leverkusen sono un po’ diverse, ma è un altro club che sorprende molti arrivando in testa alla classifica. La squadra di Xabi Alonso è a due punti di vantaggio dal Bayern Monaco ed è stato interessante incontrare di recente Lothar Matthäus per discutere della questione.

Matthews è un vortice di presenza, domina la stanza, comanda la conversazione proprio come faceva sul campo quando giocava. Non ha paura delle grandi dichiarazioni e questa abitudine ha scatenato una lite con l’allenatore del Bayern Thomas Tuchel dopo la partita con il Borussia Dortmund.

Thomas Tuchel ha ritirato la sua intervista dopo le critiche delle leggende del Bayern Monaco

Sentirlo cantare di Alonso oggi, paragonando il suo stile a quello di Tuchel, forse era inevitabile. Matthaus è talmente convinto che il Leverkusen sia in grado di porre fine al lungo regno del Bayern e che il suo allenatore sia destinato a grandi cose.

È un po’ presto per guardare oltre quello che potrebbe essere un risultato entusiasmante, ma visti i legami di Alonso con Liverpool, Real Madrid e Bayern Monaco, è naturale chiedersi dove potrebbe portarlo questa carriera da allenatore. Il tempismo sarà tutto nel prossimo passo.

Ha dimostrato una vera maturità rifiutando una precedente offerta del Borussia Mönchengladbach in favore di fare esperienza con la seconda squadra della Real Sociedad. Dire no ai più grandi club del mondo sarà più difficile. Ma Alonso finora ha fatto tutto bene.