Essar attende con impazienza più di 300 milioni di dollari di affari in Vietnam

NUOVA DELHI: Essar, con sede a Mumbai, e l’Eni italiana hanno pompato congiuntamente 300 milioni di dollari nel blocco offshore 114 in Vietnam, il più grande ritrovamento nel sud-est asiatico in due decenni, mentre il gruppo indiano promosso dalla famiglia Ruia cerca di espandere le sue partnership commerciali al suo interno. nazione.
Sullo sfondo di questo investimento, i promotori di Issar Ravi Roya e Prashant Roya hanno discusso di ulteriori opportunità di investimento e aree di cooperazione con la leadership senior vietnamita, ha affermato la società domenica.
Essar Exploration and Production Ltd condivide con ENI il Blocco 114, che ha una stima di due miliardi di barili di risorse di petrolio e gas. “Dopo aver investito oltre 300 milioni di dollari nel Blocco 114, Issar ed Eni si sono impegnati a sviluppare una corsia preferenziale per il bacino di Qin Bao, esplorando più idrocarburi nel bacino di Dan Dai e altre prospettive. Lo sviluppo del blocco 114 è di fondamentale importanza per il Vietnam interessi energetici”, ha detto Issar.
La dichiarazione afferma che la delegazione di Essar, guidata dai promotori, ha incontrato il presidente dell’Assemblea nazionale vietnamita Phuong Dinh Hue, vice primo ministro, che è anche presidente e amministratore delegato di PetroVietnam), e Le Manh Hung insieme ad alti funzionari.
“Il Vietnam sostiene e creerà le condizioni affinché le compagnie indiane possano continuare la loro presenza a lungo termine ed espandere le operazioni relative all’esplorazione e allo sfruttamento di petrolio e gas sulla piattaforma continentale”, ha affermato Hui nella dichiarazione.
La dichiarazione cita Prashant Roya, direttore di Essar Capital, affermando: “Siamo molto entusiasti delle nostre partnership commerciali con il Vietnam. Il commercio bilaterale tra i due paesi è cresciuto costantemente negli ultimi due decenni. Essar è impegnata nello sviluppo del blocco 114, che lo rende un importante fornitore di petrolio e gas nell’economia vietnamita. Siamo fiduciosi che questo blocco fornirà un forte impulso al Vietnam affinché diventi autosufficiente nel suo fabbisogno energetico in futuro”.

READ  La novità del contratto di ampliamento

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x