― Advertisement ―

spot_img
HomeTechGoogle ha tranquillamente abbandonato i piani per un'app di chatbot AI di...

Google ha tranquillamente abbandonato i piani per un’app di chatbot AI di generazione Z.

CNBC ha appreso che Google ha lavorato a un’app di chatbot mobile basata sull’intelligenza artificiale per gli utenti della generazione Z che presenta personaggi digitali interattivi.

Tuttavia, secondo i materiali visti da CNBC, la società ha recentemente “deprioritizzato” tali sforzi nel mezzo di una riorganizzazione interna. Di solito, quando Google perde la priorità di un prodotto, il lavoro su di esso si interrompe.

Soprannominata “Bubble Characters”, l’app presentava una selezione di un personaggio digitale parlante che avrebbe interagito nelle conversazioni con gli utenti della Gen Z, secondo documenti interni visti da CNBC. La società ci sta lavorando dal quarto trimestre del 2021. Google ha rifiutato di commentare alla CNBC.

La descrizione dell’app afferma che contiene conversazioni “umanoidi” che “agiscono” e “interessanti per la GenZ”. Le conversazioni sono state alimentate da modelli linguistici di grandi dimensioni, che sono enormi set di dati utilizzati per comprendere e generare testo simile a quello umano.

“Quello che è iniziato come qualcosa di un romanzo di fantascienza è diventato la prossima generazione di conversazioni a livello umano”, si legge nella descrizione dell’app.

In un esempio visto da CNBC, una voce amichevole di un personaggio simile a un cartone animato è impegnata in una conversazione, ponendo domande di follow-up e persino offrendo consigli sulle relazioni.

Il chatbot della generazione Z è stato solo uno dei pochi progetti di intelligenza artificiale che hanno utilizzato i grandi modelli linguistici di Google negli ultimi mesi. All’interno dell’organizzazione Assistant, che lavora su applicazioni di assistenti virtuali o conversazioni bidirezionali per una varietà di piattaforme, i dirigenti hanno dato la priorità al concorrente di ChatGPT Bard nel mezzo di una riorganizzazione interna che ha incluso la partenza di alcuni dirigenti chiave. Ad alcuni membri del team di Bubble Characters è stato chiesto di sospendere il loro lavoro sull’app Gen Z per lavorare su Bard prima del suo lancio, secondo la corrispondenza vista da CNBC.

READ  For Honor finalmente ottiene il cross-play

Nel frattempo, alcuni dei migliori ricercatori di intelligenza artificiale di Google hanno lasciato l’azienda per avviare le proprie società di chatbot, attirando investimenti in un ambiente di finanziamento lento. Character.Ai, una società di due anni che costruisce un chatbot compagno di intelligenza artificiale guidata dagli ex ricercatori di Google Noam Shazier e Daniel de Freitas, ha raccolto $ 150 milioni guidati da Andreessen Horowitz a febbraio.