― Advertisement ―

spot_img
HomeWorldI risultati delle elezioni neozelandesi mostrano che il Partito Nazionale ha bisogno...

I risultati delle elezioni neozelandesi mostrano che il Partito Nazionale ha bisogno di altri partiti per formare il governo

WELLINGTON (Reuters) – I risultati finali delle elezioni del 14 ottobre in Nuova Zelanda, pubblicati venerdì, mostrano che il Partito Nazionale di centro-destra avrà bisogno del sostegno di ACT New Zealand e NZ First per formare un governo.

La Commissione Elettorale ha affermato che il Partito Nazionale conservatore ha vinto 48 seggi e il partito di destra ACT ha vinto 11 seggi, dando loro 59 seggi nel parlamento da 122 seggi. Gli otto seggi di New Zealand First darebbero la maggioranza ai tre partiti.

La Commissione ha affermato che il Partito laburista neozelandese ha vinto 34 seggi, il Partito dei Verdi ha vinto 15 seggi e il Partito Te Pati Māori ha vinto sei seggi.

Il primo ministro neozelandese Christopher Luxon ha dichiarato in una conferenza stampa che il risultato è stato quello previsto e che il suo partito aveva discusso sia con ACT che con NZ First sin dalle elezioni.

“Ci sono buone intenzioni e buona fede tra i leader dei tre partiti politici per procedere attraverso i processi (negoziali) in modo costruttivo e il più rapidamente possibile”, ha affermato Luxon.

Sebbene il partito laburista abbia ammesso la sconfitta alle elezioni, i partiti di destra stavano aspettando il conteggio finale dei voti prima di finalizzare gli accordi di coalizione e formare un nuovo governo.

Un conteggio iniziale del mese scorso ha mostrato che National e ACT potrebbero formare il governo poiché detengono 61 seggi. Il Partito Nazionale ha perso due seggi dopo il conteggio finale, erodendo la sua maggioranza.

Anche il numero dei seggi parlamentari è aumentato – da 121 a 122 – poiché Te Pati Māori ha vinto più seggi elettorali di quelli che gli sarebbero stati assegnati dalla sua quota di voti del partito.

Si prevede che un certo numero di seggi vedranno un riconteggio, incluso il seggio che Te Pati Māori ha vinto con soli quattro voti.

Il voto finale comprende quasi 603.000 voti speciali, circa il 21% del totale, compresi gli elettori stranieri o coloro che hanno votato al di fuori del proprio collegio elettorale e non sono stati inclusi nel conteggio iniziale.

Luxon ha detto giovedì che non può garantire quando verrà formato il governo.

“Non posso davvero, perché c’è una complessità negli accordi su cui dobbiamo lavorare”, ha detto Luxon. “Stiamo lavorando a pieno ritmo”

Per legge, il Parlamento neozelandese deve riunirsi entro sei settimane dai risultati elettorali ufficiali, ma non esiste una data fissa per la formazione di un governo.

Il leader dell’ACT David Seymour ha dichiarato in una conferenza stampa che spera che i negoziati possano essere completati entro pochi giorni o meno di una settimana.

Reporting di Lucy Kramer, montaggio di Alasdair Pall e Gerry Doyle

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Ottenere i diritti di licenzaapre una nuova scheda