Il Canada accusa la Cina di comportamento “estremamente inquietante” in mischia aerea

SINGAPORE (Reuters) – Il ministro della Difesa canadese Anita Anand ha dichiarato sabato che il Canada credeva che la Cina avesse dimostrato un comportamento “estremamente inquietante e non professionale” mentre molestava i suoi aerei di pattuglia vicino alla Corea del Nord, ma ha rifiutato di commentare quando gli è stato chiesto se avesse sollevato la questione al riguardo. controparte cinese.

Parlando a margine del Dialogo Shangri-La a Singapore, l’incontro chiave sulla sicurezza in Asia, Anand ha affermato che la questione è stata sollevata attraverso i canali diplomatici. Alla domanda se avesse parlato con il ministro della Difesa cinese Wei Fengyi, anche lui presente all’incontro, Anand ha detto: “Mi incontrerò con un certo numero di miei omologhi mentre sono qui”.

L’esercito canadese ha accusato gli aerei da guerra cinesi questo mese di molestare i suoi aerei di pattuglia mentre monitoravano l’evasione delle sanzioni nordcoreane, costringendo a volte gli aerei canadesi a deviare dalle loro traiettorie di volo. Leggi di più

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Il ministero della Difesa cinese ha affermato che gli aerei militari canadesi hanno intensificato le ricognizioni e le “provocazioni” contro la Cina “con il pretesto” dell’attuazione delle risoluzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, che mettono in pericolo la sicurezza nazionale cinese.

“Le obiezioni della Cina (al nostro aereo) sono profondamente preoccupanti e poco professionali, e dobbiamo garantire che la sicurezza e la protezione dei nostri piloti non siano a rischio, in particolare quando stanno semplicemente osservando come richiesto dalle missioni obbligatorie delle Nazioni Unite”, ha affermato Anand.

Il segretario alla Difesa degli Stati Uniti Lloyd Austin ha detto all’incontro di sabato che c’è stato un aumento “allarmante” del numero di incontri non sicuri e non professionali tra aerei cinesi e navi con quelli di altri paesi. Leggi di più

READ  In Iran, la rabbia contro gli Stati Uniti è in fuga. E ora l'America teme un attacco

Anand ha anche ribadito l’impegno del Canada a “stare spalla a spalla” con l’Ucraina e a fornirle l’assistenza militare, economica e umanitaria di cui ha bisogno.

Il ministro ha rifiutato di commentare le notizie secondo cui il Canada avrebbe chiesto alla Corea del Sud di fornire proiettili di artiglieria, apparentemente per “riempire” i rifornimenti inviati da Ottawa in Ucraina. Leggi di più

Un portavoce del ministero della Difesa sudcoreano ha confermato che Ottawa aveva presentato la richiesta, ma non ha fornito ulteriori dettagli, affermando che “non sono in corso procedure formali in merito alla richiesta”.

“In termini di inventario, manteniamo un attento equilibrio di ciò che doniamo e ci assicuriamo di sfruttare i nostri rapporti con i fornitori per assicurarci di inviare l’assistenza necessaria che l’Ucraina sta chiedendo”, ha affermato Anand.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Segnalazione di Raju Gopalakrishnan). Montaggio di Jerry Doyle

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x