― Advertisement ―

spot_img

Paolini e Mozzetti alzano il tricolore in gare storiche

LONDRA - Un mese fa gli appassionati di sport italiani avrebbero potuto pensare che questa settimana avrebbero guardato la loro squadra difendere il titolo...
HomesportIl capitano dell'Irlanda del Nord è "ancora un po' lontano" dal tornare...

Il capitano dell’Irlanda del Nord è “ancora un po’ lontano” dal tornare in forma dopo l’infortunio al legamento crociato anteriore

Stephen Davis ha collezionato 140 presenze con l’Irlanda del Nord

Il capitano dell’Irlanda del Nord Stephen Davis è “un po’ lontano” dal tornare in forma dopo sette mesi di inattività a causa di un infortunio al legamento crociato anteriore.

Davis, 38 anni, ha saltato la seconda metà della stagione 2022-23 con i Rangers e l’inizio della campagna di qualificazione del suo paese per l’European Nations Cup 2024 dopo aver subito una rottura al ginocchio a dicembre.

“Sono ancora un po’ fuori”, ha detto Davis a BBC Sport NI.

“È stato un po’ frustrante.”

“Purtroppo noi calciatori non siamo persone molto pazienti, ma è un infortunio che richiede un po’ di tempo, quindi tornerò in riabilitazione e spero prima o poi”, ha aggiunto Davis, che ha collezionato 140 presenze con l’Irlanda del Nord, un record nel Regno Unito.

L’ex centrocampista del Southampton è stato operato all’inizio di gennaio ed è rimasto con i Rangers dopo la scadenza del suo contratto alla fine della scorsa stagione mentre si stava riprendendo da un infortunio.

La riabilitazione di Davis gli ha fatto perdere il ritorno di Michael O’Neill come allenatore dell’Irlanda del Nord, dopo aver guidato la squadra a Euro 2016 nel primo periodo di O’Neill come allenatore.

L’Irlanda del Nord ha avuto un inizio deludente per le qualificazioni a Euro 2024 con sconfitte contro Finlandia, Danimarca e Kazakistan dopo la prima vittoria contro San Marino.

Tuttavia, Davis ritiene che ci sia ancora “molto da giocare” con NI che affronterà Slovenia e Kazakistan a settembre.

“Ero davvero entusiasta quando ha ottenuto di nuovo il lavoro ed è tornato”, ha aggiunto Davies quando gli è stato chiesto della sua frustrazione per il mancato ritorno di O’Neal.

READ  Dominic Calvert-Lewin ignorando la chiamata non impedirà all'attaccante dell'Everton di soddisfare le aspettative di Ian Wright

“Penso che ci fosse molto ottimismo anche quando abbiamo ottenuto il sorteggio. Ha avuto difficoltà a gestire il numero di infortuni che abbiamo avuto, sicuramente con alcuni dei giocatori più esperti, ma è stato bello vedere alcuni giovani giocatori farsi avanti e mostrare le loro qualità.

“C’è molto di cui essere ottimisti, anche se i risultati non sono stati quelli che volevamo.

“Penso decisamente che nel girone ci sia molto per cui giocare. Come abbiamo già visto, le squadre si prenderanno punti l’una dall’altra, quindi è importante che andiamo e proviamo a ottenere un’altra vittoria e ricostruire lo slancio”.

Il centrocampista dei Rangers Stephen Davis

Davis si è unito ai Rangers per un secondo periodo al club nel 2019

“Tanti bei ricordi”

Davis ha parlato alla cerimonia di apertura della SuperCupNI, il torneo annuale di calcio giovanile dell’Irlanda del Nord che ha contribuito a sviluppare oltre 20 anni fa.

“Ci sono così tanti bei ricordi”, ha detto Davis. “È stato importante per il mio sviluppo a quell’età ed è stata la mia prima esperienza di andare in trasferta con un gruppo, lontano da casa, giocando squadre diverse di paesi diversi con stili di gioco diversi.

“È stato fenomenale nel mio sviluppo. È un grande torneo per i giovani giocatori e non vedo l’ora di vedere cosa porterà con sé questa settimana”.

In risposta alla richiesta di partecipare come ospite d’onore al 40° anniversario del torneo, Davis ha dichiarato: “Sono stato lieto che mi sia stato chiesto in merito, soprattutto in un anno così storico con il suo 40° anniversario.

“Questa è una testimonianza del lavoro che tutti hanno svolto dietro le quinte per farlo funzionare”.

READ  Bronzo Italia per l'allenamento di pugili adolescenti alla Queensbury Gym