Il capo della regione ha detto che l’aeroporto di Dnipro è stato colpito da un attacco missilistico russo

Le persone si riparano dai bombardamenti all’ingresso di un condominio a Mariupol, in Ucraina, il 13 marzo. (Evgeniy Maloletka / AP)

Circa 350.000 persone sono ancora intrappolate lì MariupolLa città nel sud-est dell’Ucraina è stata assediata dalle forze russe dal 1 marzo, ha detto un funzionario locale.

“Dato che c’erano 540.000 residenti e circa 150.000 sfollati nei primi tre giorni in cui era ancora al sicuro, stimiamo che circa 350.000 persone siano bloccate a Mariupol”, ha detto alla televisione ucraina Petro Andryushenko, consigliere del sindaco di Mariupol. Lunedì.

Numerosi tentativi ufficiali di creare corridoi sicuri ed evacuare i civili da Mariupol sono falliti negli ultimi giorni. Funzionari hanno detto che un grande convoglio di aiuti umanitari che doveva arrivare domenica non ha raggiunto la città fino a lunedì.

“La maggior parte delle persone sta in scantinati e rifugi in condizioni disumane. Niente cibo, niente acqua, niente elettricità, niente riscaldamento”, ha detto, aggiungendo che le persone stanno sciogliendo la neve e smantellando il sistema di riscaldamento per avere acqua da bere.

Parlando di vittime civili, Andriyushenko ha affermato che i dati ottenuti dalla polizia e raccolti dalle strutture mediche sono probabilmente imprecisi. Fino a domenica, ha detto, sono state confermate morte 1.800 persone.

Parlando lunedì, Oleksiy Aristovich, un consigliere nell’ufficio del presidente Volodymyr Zelensky, ha affermato che il bombardamento russo di Mariupol ha ucciso più di 2.500 persone.

READ  GOP di Trump: il partito rafforza ulteriormente il legame con l'ex presidente

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x