Il critico del Cremlino Alexei Navalny è stato prelevato dalla prigione | Notizie sui diritti umani

L’agenzia di stampa russa TASS ha riferito che Alexei Navalny si è trasferito in una colonia criminale per scontare la pena per violazione della libertà condizionale.

Il critico del Cremlino Alexei Navalny è stato prelevato dalla prigione dove è stato in quarantena per diverse settimane, e Tass ha detto che ora si trova nella colonia penale dove dovrebbe servire due o due persone. Metà anno.

Uno degli avvocati di Navalny ha detto a Reuters che non era più detenuto nella prigione di Kolchugino nella regione di Vladimir, a nord-est di Mosca, ma ha detto che il team legale non era stato informato del luogo in cui era stato trasferito.

TASS ha citato un funzionario anonimo delle forze dell’ordine che ha detto di essere stato nella vicina colonia penale IK-2. Una portavoce del Servizio carcerario federale ha affermato di non poter divulgare informazioni sulla posizione di Navalny a causa delle leggi che proteggono le informazioni personali.

I sostenitori di Navalny hanno usato l’hashtag russo #WhereisNavalny, scrivendo su Twitter che la mossa aveva lo scopo di impedire al suo avvocato e alla sua famiglia di accedervi.

Navalny, 44 anni, un importante critico del presidente Vladimir Putin, è stato incarcerato per aver violato la libertà condizionale in una decisione che l’Occidente ha condannato come motivata politicamente.

È tornato in Russia a gennaio dalla Germania, dove si stava riprendendo da una malattia che secondo le autorità tedesche era stata avvelenata con un gas nervino vietato. Il Cremlino ha negato il coinvolgimento nella sua malattia.

Vadim Kupzev, uno degli avvocati di Navalny, ha detto di aver visitato Navalny a Kolshogino giovedì, ma un altro avvocato ha cercato di incontrarlo venerdì solo per essere informato che non era più in prigione.

READ  Cruz si reca a Cancun, in Messico, dove milioni di texani rimangono senza elettricità durante una storica tempesta invernale

“La prigione ha detto che non c’era e basta”, ha detto Kupzev, aggiungendo che Navalny era in buona salute quando ha visitato il giorno prima.

È stato richiesto il “rilascio immediato”

Separatamente, venerdì, dozzine di paesi hanno portato la Russia in una missione presso le Nazioni Unite per la sua prigionia, Navalny, e hanno criticato molti degli “arresti arbitrari” dei suoi sostenitori.

In una dichiarazione congiunta rilasciata al Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite, 45 paesi hanno espresso la loro preoccupazione per il “deterioramento della situazione dei diritti umani e delle libertà fondamentali” in Russia “, che è particolarmente evidente nella detenzione, arresto e incarcerazione illegali di Alexei Navalny. “

Hanno chiesto il “rilascio immediato e incondizionato” di Navalny e di tutti “detenuti illegalmente o arbitrariamente”.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x