― Advertisement ―

spot_img
HomeWorldIl presidente ungherese esorta gli Stati Uniti a "richiamare Trump" per porre...

Il presidente ungherese esorta gli Stati Uniti a “richiamare Trump” per porre fine alla guerra in Ucraina in un’intervista con Tucker Carlson – World News

L’unico modo per porre fine alla guerra in Ucraina sarebbe rieleggere Donald Trump alla presidenza, ha detto il primo ministro nazionalista ungherese Viktor Orban in una lunga intervista con l’ex conduttore di Fox News Tucker Carlson.

Nell’intervista, pubblicata mercoledì sulla pagina di Karlsson su X, precedentemente nota come Twitter, Orban ha elogiato la politica estera di Trump mentre criticava l’amministrazione del presidente americano Joe Biden e il suo approccio alla guerra.

Ha detto che il ritorno in carica di Trump sarebbe “l’unica via d’uscita” dal conflitto, e che qualsiasi suggerimento che Kiev possa vincere la guerra contro la Russia è una “bugia”.

“I russi sono molto più forti e molto più numerosi degli ucraini”, ha detto Orban. “Chiama Trump. …Trump è l’uomo che può salvare il mondo occidentale”.

La videointervista di 30 minuti, girata il 21 agosto sul lussuoso balcone dell’ufficio del primo ministro con vista su Budapest, è stata la seconda in due anni tra Carlson e il leader della destra. Durante una visita in Ungheria nel 2021, Carlson è andato in onda su Fox News per una settimana dalla capitale, salutando la “democrazia illiberale” di Orbán – un sistema che rifugge i valori liberali tradizionali a favore del governo cristiano conservatore – come modello per l’Ungheria. A seguire gli Stati Uniti.

Orban, in carica dal 2010, è stato a lungo criticato per aver supervisionato un sistema politico sempre più autoritario. L’Unione Europea, così come il Dipartimento di Stato americano e molti osservatori internazionali, hanno affermato che Orban ha annullato i diritti delle minoranze, ha preso il controllo della magistratura e dei media e ha manipolato il sistema elettorale per assicurarsi la presa sul potere.

Nell’intervista, tuttavia, Orban ha criticato le molteplici accuse federali contro Trump – comprese le accuse di cattiva gestione di documenti riservati e il tentativo di ribaltare le elezioni del 2020 – definendole un abuso del potere statale degli Stati Uniti, qualcosa che secondo lui era impensabile in Ungheria.

“Utilizzare il sistema giudiziario contro gli oppositori politici – in Ungheria, penso che sia impossibile da immaginare”, ha detto. “Questo è ciò che hanno fatto i comunisti. È una metodologia molto comunista per farlo.

Ha anche lamentato gli sforzi del Dipartimento di Stato sotto Biden per convincere il governo ungherese a migliorare i suoi risultati in materia di stato di diritto e diritti umani, affermando che sebbene l’Ungheria sia un membro della NATO e un alleato degli Stati Uniti, “siamo trattati peggio dei russi.” Cos’è questo?”

Dall’invasione dell’Ucraina da parte della Russia nel febbraio 2022, il governo di Orban ha mantenuto stretti legami con Mosca e ha minacciato di bloccare l’imposizione delle sanzioni dell’UE alla Russia.

Orban, noto per essere il più stretto alleato del presidente russo Vladimir Putin nell’Unione europea, ha rifiutato di consentire trasferimenti di armi occidentali attraverso il confine tra Ungheria e Ucraina e ha chiesto un cessate il fuoco immediato e colloqui di pace nel conflitto, ma senza offrire una visione sulla risoluzione del problema. Cosa significa questo per l’integrità territoriale dell’Ucraina?

Dall’ultima visita di Carlson in Ungheria nel 2021, è stato estromesso da Fox News dopo che la rete ha accettato di pagare più di 787 milioni di dollari per risolvere una causa con Dominion Voting Systems per aver trasmesso false affermazioni dopo le elezioni presidenziali del 2020.

READ  Netanyahu afferma che la guerra continuerà anche se si raggiungerà un accordo di cessate il fuoco con Hamas Notizie sul conflitto israelo-palestinese