Il principe William ritira il suo sostegno al principe Carlo come capo del Commonwealth?

Il primo ministro giamaicano Andrew Holness William ha detto alle telecamere che la nazione stava “progredendo” come nazione indipendente.

“So che questo tour ha portato domande più acute di attenzione sul passato e sul futuro”, ha detto sabato il Duca di Cambridge nella dichiarazione di chiusura del tour.

“In Belize, Giamaica e Bahamas, quel futuro è deciso dalle persone”.

William ha aggiunto che lui e sua moglie erano “impegnati a servire”, il che significava “non dire alle persone cosa fare” ma invece “serverle e sostenerle”.

Barbados si è ufficialmente dichiarata repubblica a novembre.

Si dice che Belize, Giamaica e Bahamas – tutte tappe del Royal Tour – stiano prendendo in considerazione una mossa del genere.

Il Commonwealth, un raggruppamento di 54 ex colonie britanniche, presieduto dalla regina Elisabetta II.

Nel 2018, i suoi leader hanno annunciato ufficialmente che suo figlio ed erede apparente, il principe Carlo, avrebbe ereditato la posizione quando sarebbe diventato re.

Ma William, secondo in linea di successione al trono, disse che “chiunque il Commonwealth scelga per guidare la sua famiglia nel futuro non è quello che ho in mente”.

“Ciò che conta per noi è la capacità della famiglia del Commonwealth di creare un futuro migliore per le persone che la compongono e il nostro impegno a servire e sostenere nel miglior modo possibile”, ha aggiunto.

I commenti del duca di Cambridge hanno suscitato polemiche sui social media, con alcuni dubbi sul fatto che avesse ritirato il suo sostegno a suo padre per diventare il prossimo presidente del Commonwealth.

READ  L'avvocato bielorusso pro-democrazia elogia la posizione antiautoritaria del Canada

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x