― Advertisement ―

spot_img
HomeWorldLa guerra tra Israele e Hamas: il presidente Usa Biden chiede una...

La guerra tra Israele e Hamas: il presidente Usa Biden chiede una “tregua” umanitaria.




Chris Megerian e Aamer Madhani, Associated Press

Pubblicato mercoledì 1 novembre 2023 alle 21:29 EST



Ultimo aggiornamento mercoledì 1 novembre 2023 alle 21:29 EST

MINNEAPOLIS (AP) – Il presidente Joe Biden ha affermato di ritenere che dovrebbe esserci una “tregua” umanitaria nella guerra tra Israele e Hamas, dopo che un manifestante ha interrotto il suo discorso elettorale mercoledì sera e ha chiesto un cessate il fuoco.

“Penso che dobbiamo fare una pausa”, ha detto Biden.

L’appello è stato un sottile allontanamento per Biden e i suoi alti collaboratori della Casa Bianca, che sono rimasti fermi durante tutta la crisi in Medio Oriente nel dire che non avrebbero dettato agli israeliani come condurre le loro operazioni militari in risposta all’attacco del 7 ottobre di Hamas .

Ma il presidente ha dovuto affrontare crescenti pressioni da parte di gruppi per i diritti umani, altri leader mondiali e persino membri liberali del suo stesso Partito Democratico, che affermano che il bombardamento di Gaza da parte di Israele è una punizione collettiva e che è tempo di un cessate il fuoco.

Nei suoi commenti, Biden stava esercitando pressioni sul primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu affinché concedesse ai palestinesi almeno una breve tregua dall’operazione militare in corso che ha provocato migliaia di morti e ha fatto precipitare la striscia di 141 miglia quadrate in una crisi umanitaria sempre più profonda.

La Casa Bianca ha respinto la richiesta di cessate il fuoco, ma ha indicato che gli israeliani dovrebbero prendere in considerazione periodi di tregua umanitaria per consentire ai civili di ricevere aiuti e ai cittadini stranieri intrappolati nella Striscia di lasciare Gaza.

READ  Messaggio in un barile: la spazzatura di Myrtle Beach arriva in Irlanda

L’esercito israeliano ha detto mercoledì che le forze di terra israeliane sono avanzate vicino a Gaza City in un violento combattimento con i militanti. Nel frattempo, centinaia di cittadini stranieri e dozzine di palestinesi gravemente feriti hanno potuto lasciare Gaza dopo più di tre settimane di assedio.

Le prime persone a lasciare Gaza – con l’eccezione di quattro ostaggi rilasciati da Hamas e uno salvato dalle forze israeliane – sono entrati in Egitto, fuggendo proprio mentre i bombardamenti hanno costretto centinaia di migliaia di persone a fuggire dalle loro case e cibo, acqua e carburante scarseggiavano.

Il portavoce del Consiglio di sicurezza nazionale della Casa Bianca, John Kirby, ha detto mercoledì che il nuovo ambasciatore di Biden in Israele, Jack Lew, sarà presto inviato in Medio Oriente e avrà il compito in parte di “sostenere gli sforzi americani per creare le condizioni per una tregua umanitaria”. Per affrontare il deterioramento delle condizioni umanitarie che affliggono i civili palestinesi.

Mercoledì sera, Biden stava parlando a una folla di sostenitori a Minneapolis delle sue ragioni per candidarsi alla presidenza nel 2020, quando una donna si è alzata e ha gridato: “Mr. Signor Presidente, se ha a cuore il popolo ebraico, allora come rabbino ho bisogno che lei chieda un cessate il fuoco”.

La sua presenza in città ha attirato più di 1.000 manifestanti non lontano da dove si è tenuto l’evento di raccolta fondi, portando bandiere e striscioni palestinesi con la scritta “Stop ai bombardamenti sui bambini”, “Palestina libera” e “Cessate il fuoco adesso”.

Biden ha detto di aver compreso le emozioni che guidavano il manifestante, che è stato subito sgridato dagli altri nella stanza e poi respinto. Rispondendo ad una domanda, ha detto che fermarsi “significa dare tempo per far uscire i prigionieri”. I funzionari della Casa Bianca hanno successivamente chiarito che si riferiva a ostaggi e aiuti umanitari.

READ  Una donna di Kelowna compete per il primo posto nel concorso Greatest Baker - Kelowna News

“Questa è una questione molto complicata per gli israeliani”, ha continuato Biden. “È molto complicato anche per il mondo musulmano… Ho sostenuto la soluzione dei due Stati, l’ho fatto fin dall’inizio”.

“Il nocciolo della questione è che Hamas è un’organizzazione terroristica. Una chiara organizzazione terroristica”.

Ma Biden ha indicato che stava lavorando nel campo degli aiuti umanitari, dicendo che è stato lui a convincere Netanyahu e il presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi a consentire gli aiuti a Gaza.

“Io sono l’uomo”, ha detto.

Madhani ha riferito da Washington. Gli scrittori dell’Associated Press Colleen Long a Washington e Amy Forliti a Minneapolis hanno contribuito a questo rapporto.