L’Agenzia spaziale europea ha bisogno che tu trovi le differenze tra queste immagini

Due immagini della superficie di una cometa.

Tra il 2014 e il 2016, europea Vuoto un’agenziaLa navicella spaziale Rosetta ha orbitato e studiato una cometa a centinaia di milioni di miglia dalla Terra, raccogliendo dati sulla struttura e sulla geologia delle rocce spaziali. proprio adesso , ESA lui è chiede Il pubblico per studiare le foto colpevole e denuncia Differenze nella sua superficie caratteristiche nel tempo.

L’oggetto è la cometa 67P / Churyumov-Gerasimenko ed era prima osservato nel 1969. La cometa ha un’orbita ellittica di 6,5 anni. Quando Rashid Collegamento Nel 2014 è diventata la prima navicella spaziale a incontrare una cometa.

Mentre la cometa 67P (come è nota in breve) si muoveva attraverso la sua orbita, il sole splendeva su di essa lati diversi. Questo ha dato a Rosetta uno sguardo molto luminoso sulle rocce ghiacciate, i panorami catturati in molte immagini a bordo dell’aereo fotocamera di Osiride.

Sandor Kroc, un astrofisico del Max Planck Institute for Extraterrestrial Physics vicino a Monaco, in Germania, che ha escogitato e avviato un progetto di scienza dei cittadini.

utilizzando uno strumento chiamato Zoo di RosettaI membri del pubblico sono incoraggiati a guardare le immagini affiancate delle caratteristiche della cometa 67P scattate prima e dopo il suo avvicinamento al sole.. Volontari Possono manipolare le immagini ruotandole e ingrandendole, e possono farlo Indica il tipo di caratteristica Penso forse Da mostrare in foto (polvere, bosuperiore, o erosione), e cosa è cambiato al riguardo – se è apparso di recente o è scomparso, O semplicemente spostalo.

“Negli ultimi anni, astrofotografi e appassionati di spazio hanno identificato cambiamenti e segni di attività nelle immagini di Rosetta”, ha affermato Bruno Merin, capo dell’ESAC Science Data Center in Spagna, presso l’agenzia. pubblicazione. “Con l’eccezione di alcuni casi, tuttavia, nessuno di questi eventi potrebbe essere collegato a cambiamenti superficiali, principalmente a causa della mancanza di occhi umani che setacciano l’intero set di dati. Abbiamo sicuramente bisogno di più occhi!”

Il volontariato sui dati sarà utilizzato per produrre mappe delle regioni attive sulla superficie della cometa, che gli scienziati potranno utilizzare per creare nuovi modelli dell’attività della cometa. più Ci sono occhi su queste immaginiMaggiore è il numero di visioni possibili viene raccolto A proposito di antichi detriti che galleggiano attraverso Il nostro sistema solare.

Di più: gli astronomi hanno scoperto alcune comete familiari attorno a una stella lontana

READ  La Richmond Corporation è dietro le telecamere che hanno filmato l'atterraggio della NASA

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x