Le zanzare hanno scoperto gli esseri umani anche senza recettori degli odori

I ricercatori hanno scoperto il meccanismo che fa sì che gli insetti annusino gli esseri umani da tutte le altre creature e ne rivela uno nuovo Rapporto di Il Guardiano.

Spruzza

Gli esseri umani emanano una miscela aromatica di odore corporeo, calore e anidride carbonica – e questa combinazione varia da individuo a individuo. Questa fragranza è quella usata dalle zanzare, ma nel loro caso possono captare i profumi usando diversi percorsi.

I ricercatori lo hanno scoperto dopo essere stati sorpresi nel vedere che le zanzare sono state in grado di trovare e mordere le persone dopo aver rimosso un’intera famiglia di proteine ​​umane sensoriali dal loro genoma.

I ricercatori hanno quindi esaminato i recettori degli odori nelle antenne delle zanzare che sono anche noti per fondersi con le sostanze chimiche che galleggiano nell’ambiente e inviare segnali al cervello tramite i neuroni.

“Abbiamo ipotizzato che le zanzare seguissero il dogma centrale dell’olfatto, che è che un solo tipo di recettore è espresso in ciascun neurone”, ha spiegato Meg Younger, assistente professore di biologia alla Boston University e uno degli autori principali dello studio. abbiamo visto che i recettori Odori diversi possono rispondere a odori diversi nello stesso neurone”.

Ciò indica che anche con la perdita di uno o più recettori, la capacità delle zanzare di captare gli odori umani rimane inalterata. Questo potrebbe essere un meccanismo di sopravvivenza, affermano i ricercatori.

Il più giovane ha aggiunto: “La zanzara Aedes aegypti è specializzata nel mordere gli esseri umani e si ritiene che si sia evoluta per farlo perché gli esseri umani sono sempre vicini all’acqua dolce e le zanzare depongono le uova in acqua dolce. In pratica siamo il pasto perfetto, quindi il la spinta a trovare gli esseri umani è molto forte”.

READ  La sanità pubblica avverte dell'anaplasmosi nelle zecche locali

Le zanzare hanno scoperto gli esseri umani anche senza recettori degli odoriSpruzza

Secondo Younger, una migliore comprensione di come gli esseri umani seguono e mordono aiuterà a ridurre la diffusione delle malattie trasmesse dalle zanzare. Una strategia che suggerisce è attirarli in trappole per rimuoverli tra i giudici.

“Se possiamo usare questa conoscenza per capire come l’odore umano è rappresentato nelle antenne delle zanzare e nel cervello, possiamo sviluppare combinazioni che sono più attraenti per le zanzare che per noi. Possiamo anche sviluppare repellenti che prendono di mira quei recettori e neuroni che rilevano l’odore umano. .”

Più nel mondo tecnologia E il ScienzeContinuare a leggere Indiatimes.com.

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x