L’erede immobiliare Robert Durst è stato condannato all’ergastolo per l’omicidio del suo migliore amico

L’erede immobiliare di New York Robert Durst è stato condannato giovedì all’ergastolo senza possibilità di libertà condizionale per l’omicidio del suo migliore amico da oltre due decenni.

Durst, 78 anni, è stata condannata dalla Corte Superiore di Los Angeles il mese scorso per omicidio di primo grado per aver sparato a Susan Berman alla nuca nella sua casa nel dicembre 2000.

I pubblici ministeri hanno detto che Durst ha messo a tacere Berman per impedirle di condannarlo nell’inchiesta riaperta sulla scomparsa di sua moglie nel 1982 a New York.

I pubblici ministeri hanno detto che Berman ha fatto un falso argomento per Durst quando Cathy Durst è scomparsa.

Durst ha testimoniato di non aver ucciso nessuna delle donne, ma ha detto nel suo controinterrogatorio che avrebbe mentito se l’avesse fatto.

I pubblici ministeri hanno anche presentato le prove che ha intenzionalmente ucciso il suo vicino a Galveston, in Texas, nel 2001, anche se in quel caso è stato assolto dall’omicidio dopo aver testimoniato di aver sparato all’uomo per legittima difesa.

Durst è il nipote di Joseph Durst, che ha fondato la Durst Corporation, una delle più grandi società immobiliari commerciali di Manhattan. Suo padre, Seymour, ha rilevato l’azienda e in seguito ne ha ceduto il controllo al fratello minore, Douglas.

Robert Durst ha stabilito la sua parte del patrimonio di famiglia e i pubblici ministeri hanno stimato circa $ 100 milioni di dollari.

Rigetto di una richiesta di nuovo processo

Il suo avvocato, Dick Degren, ha detto che intendevano fare appello e ha rifiutato di fare ulteriori osservazioni durante la sentenza.

READ  La Marina americana afferma di aver sparato colpi di avvertimento alle navi iraniane nel Golfo Notizie dal Medio Oriente

Il giudice Mark Windham ha respinto la richiesta di un nuovo processo, respingendo gli argomenti secondo cui non vi erano prove sufficienti o che aveva commesso un errore in 15 modi diversi nelle decisioni precedenti.

“Ho detto che la corte ha sbagliato così tante volte che mi sono vergognato”, ha scherzato Wyndham.

Ha detto che i pubblici ministeri hanno prove convincenti per dimostrare la colpevolezza di Durst oltre ogni ragionevole dubbio in almeno cinque modi, tra cui un devastante controinterrogatorio di Durst sul banco dei testimoni e la confessione di Durst al culmine del documentario in sei parti, Il gin: la vita e i crimini di Robert Durst.

Il processo è arrivato sei anni dopo la trasmissione della chiara confessione. Durst, che indossava ancora un microfono dal vivo dopo un’intervista, è andato in bagno e si è detto: “Che diavolo hai fatto?… Li ho uccisi tutti, ovviamente.”

Il procuratore capo John Lowen, che perseguita Durst da anni, si prende il merito Jinx I registi Andrew Jarecki e Mark Smerling per le loro interviste rivelatrici, che hanno contribuito a portare avanti una causa contro Durst.

Alla famiglia della moglie scomparsa di Dorset è stata negata l’opportunità di parlare

Il processo di Durst è iniziato nel marzo 2020 ed è stato rinviato di 14 mesi poiché la pandemia di coronavirus ha travolto gli Stati Uniti e i tribunali sono stati chiusi. Ha fatto appello a maggio con la giuria che ha raggiunto il verdetto il 17 settembre.

Berman, la figlia di un mafioso di Las Vegas, era una confidente di lunga data di Durst che si stava preparando a dire alla polizia di aver creato un falso alibi per lui dopo la scomparsa della moglie a New York nel 1982.

READ  Il giudice federale afferma che Trump "ha reso più intelligenti" le masse il 6 gennaio e dovrebbe essere ritenuto responsabile

Cathy McCormick Dorset non è stata trovata. Robert Durst non è mai stato accusato di un crimine legato alla sua scomparsa.

La sua famiglia aveva sperato di presentare una dichiarazione in tribunale giovedì sulla sua perdita, ma l’accusa ha negato la richiesta, secondo le e-mail inviate al loro avvocato.

L’avvocato Robert Abrams, che ha partecipato all’udienza. Ha detto che la famiglia McCormack era delusa, ed era furioso.

“La famiglia non viaggerebbe per 3.000 miglia per essere un oggetto di scena in una produzione di Hollywood e non sarebbe in grado di fare dichiarazioni sull’impatto della vittima”, ha detto Abrams. “Questo non è un film in cui è una scena disgustosa. Questa è la loro vita e hanno sofferto per 40 anni”.

Il vice procuratore generale John Lowen, Kaufman e altri hanno ora chiesto a Durst di non essere rilasciato per aver detto alla famiglia di McCormack dove è sepolta.

“Spero che nei tuoi ultimi giorni e ore… che tu dia alla famiglia McCormax il poco che chiedono: trovare Cathy, farla riposare in modo appropriato, e alla fine”, ha detto Kaufman. “Questa è la domanda più importante che ancora ci perseguita”.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x