L’Italia chiede alla Francia di scusarsi più chiaramente per aver insultato l’immigrazione

L’Italia chiede alla Francia di scusarsi più chiaramente per aver insultato l’immigrazione

ROMA (Reuters) – Il ministro degli Esteri italiano Antonio Tajani ha detto domenica che l’Italia non è ancora soddisfatta delle scuse fatte da Parigi dopo che un ministro francese ha accusato Roma di aver gestito male il flusso di migranti.

“Servono parole più chiare”, ha detto Tajani, membro del partito conservatore di Forza Italia, alla televisione di stato italiana RAI in un’intervista.

“Spero che il governo francese cambi posizione e che arrivi un’apologia che contraddica le posizioni assunte dal ministro dell’Interno, e sarò felice di accettarla”, ha aggiunto.

Il ministro dell’Interno francese Gerald Darmanin ha dichiarato la scorsa settimana che il primo ministro italiano di destra Giorgia Meloni “non è stato in grado di risolvere i problemi di immigrazione per i quali è stata eletta”. Darmanin ha aggiunto che la Meloni ha “mentito” agli elettori per porre fine alla crisi degli immigrati.

Tajani ha annullato all’ultimo minuto una visita a Parigi giovedì in un gesto di protesta per quello che considerava un “insulto” all’Italia.

Il portavoce del governo francese Olivier Ferrand ha cercato di disinnescare le tensioni venerdì, dicendo a CNews che era sicuro che non ci fosse alcun desiderio da parte di Darmanin di ostracizzare l’Italia.

(Segnalazione su Giselda Fagnoni) Montaggio di Peter Graf

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

READ  San Marino. Casole, questa Sagra d'Autunno inizia con il messaggio e la processione con i cimeli di San Donnino

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x