Martin Brundle maleducato con la guardia del corpo di Bridgerton Simon Ashley a Monaco GB | F1 | gli sport

Martin Brundle è stato rimproverato dalle guardie di sicurezza mentre cercava di parlare con la star di Bridgerton Simon Ashley prima del Gran Premio di Monaco. Brundle ha rilasciato interviste pre-gara come parte della sua corsa tradizionale.

Tuttavia, la sua guardia di sicurezza ha fermato Brandel prima ancora che facesse la sua domanda, sostenendo che la star di Bridgerton non voleva parlare. Quando Brandel si è avvicinato, la sua guardia ha detto: “Non vuole guardare la TV”.

Tuttavia, Brandel ha continuato a cercare di ottenere un’intervista. Ha detto: Non vuoi la TV? Bene, siamo già a metà strada. È bello vederlo in rete. Non pagherò ma mi piacerebbe avere una conversazione con te.

I suoi tentativi sono stati inutili poiché la sua squadra si è rifiutata di dare il presentatore di Sky Sports in qualsiasi momento. In un brusco ritorno, Brandel ha semplicemente risposto: “Va bene, qualunque cosa”.

LEGGI DI PIÙ: Rosberg chiama Dyer in diretta per cambiare idea su Lewis Hamilton

Tuttavia, gli utenti dei social media hanno difeso le azioni di Brandel, definendo la mossa un disastro di pubbliche relazioni.

L’utente di Twitter @beauy84 ha dichiarato: “Chi diavolo Simone Ashley che disastro di pubbliche relazioni…#f1 resta fuori dalla rete se sei bravo a chattare. [Brundle] Ti meriti più rispetto come lo sport. L’utente di Twitter Darren Timms ha aggiunto: “Vorrei che quando Simone Ashley vuole fare TV per promuovere qualcosa, tutti non hanno tempo per farlo.

Stephanie Murray ha anche elogiato la brillante gestione della situazione da parte di Brandel e ha detto: “Sei una leggenda assoluta! Il modo in cui tratti le celebrità è fantastico. Se sei sulla rete sei aperto alle interviste. Peccato per Simone Ashley”.

READ  La tragica morte di Ayrton ha cambiato per sempre Senna sulla pista di Formula Uno

Arriva pochi mesi dopo che a Brandel è stato detto di non incontrare la rapper americana Megan Thy Stallion al Gran Premio degli Stati Uniti. La guardia di sicurezza ha detto a Brandel che “non lo fa” quando ha messo un microfono vicino a lei. “Posso farlo”, rispose bruscamente Brandel, “perché l’ho fatto”. Si era capito che la F1 avrebbe preso in considerazione la possibilità di bandire le guardie del corpo dalla griglia dopo il fiasco.

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x