Open di Francia 2021: Novak Djokovic vince dopo che i fan di Parigi hanno annunciato il coprifuoco alle 23:00

Djokovic ha raggiunto le semifinali degli Open di Francia n. 11 quando ha concluso con una vittoria a campo vuoto Philippe Chatrier

Novak Djokovic ha raggiunto la semifinale del Roland Garros con Rafael Nadal sconfiggendo l’italiano Matteo Berrettini in una partita che è stata interrotta per garantire che i fan potessero andarsene prima del coprifuoco delle 23:00 a Parigi.

Il serbo Djokovic ha vinto i primi due set, lasciandolo in corsa per completare la vittoria di fronte a 5.000 fan a cui è stato permesso di guardare la sessione serale.

Berrettini ha vinto il tie-break del terzo set, costringendo a un esodo di massa che è stato fischiato.

Quando i giocatori sono tornati, Djokovic ha chiuso 6-3, 6-2, 6-7 (5-7) 7-5.

Le fasi finali della partita si sono giocate in un silenzio inquietante, come le partite del torneo della sera prima, che inizialmente si erano svolte davanti a un grande pubblico.

Tuttavia, quell’immobilità è stata perforata dalle folli esultanze di Djokovic quando ha raccolto il suo terzo match point. Con gli occhi spalancati ei pugni sul petto, il numero uno del mondo ha ruggito di gioia al suo arrivo.

La vittoria assicura che Djokovic rinnoverà la sua duratura rivalità con Nadal, che punta a vincere il suo 14° titolo al Roland Garros.

La coppia si incontrerà per la 58esima volta nella loro illustre carriera, con il greco Stefanos Tsitsipas, quinto seme di serie, o il sesto seme tedesco Alexander Zverev, che si affrontano nella finale di domenica.

Nadal, 35 anni, è ancora considerato il favorito per vincere il titolo, che sarebbe una ventunesima vittoria del Grande Slam e si allontanerebbe da Roger Federer per la prima volta dalla maggior parte della squadra maschile.

Djokovic, 34 anni, è secondo a Nadal e Federer dopo aver vinto 18 tornei del Grande Slam agli Australian Open a febbraio.

Perché i tifosi hanno dovuto andarsene?

Il sole tramonta sullo stadio Philippe Chatrier mentre Novak Djokovic affronta Matteo Berrettini
La vittoria di Djokovic sulla Bretagna è stata l’unica partita del torneo serale che ha avuto fan al torneo di quest’anno, fino a quando non sono stati fermati alle 23:00 ora locale.

Proprio come durante la partita di Nadal mercoledì pomeriggio, c’era un’atmosfera fiorente a Chatrier quando Djokovic ha incontrato Berrettini nella prima sessione notturna amichevole per i tifosi del Roland Garros.

Tutte le precedenti partite giocate sotto i riflettori erano state tutte giocate a porte chiuse a causa del coprifuoco delle 21:00 imposto dalle restrizioni francesi sul coronavirus.

Le regole sono state allentate mercoledì, consentendo a più fan – fino a 5.000 – di guardare Chatrier rispetto a prima durante il torneo.

Ma, poco dopo che Berrettini ha presentato di nuovo la competizione a Djokovic e ha preparato meticolosamente il quarto set, i giocatori hanno lasciato il campo mentre gli spettatori sono stati allontanati per rispettare il coprifuoco delle 23:00 recentemente esteso.

“Non mi dispiaceva lasciare il campo perché sentivo di aver bisogno di una pausa e di un reset”, ha detto Djokovic.

“E’ un peccato per il torneo, per i tifosi, che sia stato imposto questo coprifuoco. Ma lo sapevamo prima della partita”.

Sono state sollevate domande sul motivo per cui la Federazione francese di tennis ha deciso di iniziare la partita non prima delle 20:00 ora locale (19:00 GMT), quando c’era un intervallo di quasi due ore dopo la fine della vittoria di Nadal su Diego Schwartzman.

READ  Østberg modellato in Italia

“Vorrei sapere perché hanno iniziato la partita così tardi”, ha detto l’ex numero uno britannico Annabelle Croft a BBC 5 Live Sports Extra.

“Non andava bene a nessuno. È strano adesso, l’esatto contrario dell’atmosfera in cui stavano giocando i due. Berrettini, in particolare, stava alimentando l’energia del pubblico”.

Un messaggio sul grande schermo che dice ai fan di andarsene
La partita è stata posticipata di 15 minuti a causa dell’evacuazione dello stadio Philippe Chatrier

Djokovic si mette alle spalle il ritardo per assicurarsi la vittoria

All’inizio, c’era un’atmosfera scoppiettante quando il campione del 2016 Djokovic ha cercato di seguire Nadal riaffermando ancora una volta il suo dominio su un avversario più giovane.

Berrettini, 25 anni, non gioca da sabato – vista la sua presa di posizione dopo che il 20 volte iridato Federer si è ritirato per proteggere un infortunio al ginocchio – e ha cercato di partire velocemente nel tentativo di destabilizzare Djokovic.

Lunedì, Djokovic ha perso due set nella sua partita del quarto turno contro l’italiano Lorenzo Musseti, prima di passare in vantaggio nel quinto set quando il giovane si è dimesso.

Berrettini ha realizzato palle break per Djokovic nelle sue prime due partite di servizio, ma dopo che il serbo li ha parati e li ha spezzati per condurre 3-1, c’erano poche possibilità di ripetere.

Djokovic ha salvato un altro break point sulla strada per il 5-2 nella partita di apertura, e ha continuato a giocare con precisione ed efficienza prendendo il vantaggio in due set.

Il terzo set è stato più serrato in quanto entrambi i giocatori sono rimasti relativamente indisturbati al servizio, aggiungendo il pubblico parigino all’intrattenimento creando onde messicane e cantando il nome dell’italiano.

Djokovic ha descritto l’atmosfera come una “Coppa Davis”.

Ha detto: “Un sacco di fan sono stati coinvolti, ogni punto esultando, urlando. Solo un’atmosfera elettrica lì”.

“Sono contento di aver avuto l’esperienza di suonare di fronte al pubblico nella sessione notturna”.

Dopo aver combattuto contro un break point che avrebbe mandato Djokovic in partita, lo stoicismo di Brittini è stato premiato con un tie-break che avrebbe deciso se la partita fosse finita prima del coprifuoco delle 23:00.

L’italiano non sembrava aver battuto Djokovic ma si è assicurato il quarto set con l’aiuto di due errori insoliti del serbo quando ha raccolto due punti al servizio per la partita.

La fine del gruppo intorno alle 22:35 ha portato a un annunciatore dello stadio che ha avvertito di un imminente coprifuoco, attirando fischi dalla folla, anche se pochi sembravano avere fretta di andarsene.

Quello che non voleva che se ne andassero era Berrettini. Il supporto della folla lo ha aiutato a ottenere una battuta d’arresto, e dopo aver perso il servizio nella partita finale della partita, ha detto che era un “peccato” per loro andare.

“E’ una cosa che non mi è piaciuta – ha aggiunto l’italiano -. Sentivo lo slancio. Stavo giocando bene”.

“Lo stop non è stata la cosa migliore che pensavo per il tennis, ma ho dovuto sopportarlo. Penso anche che il mio corpo non mi abbia aiutato. Sono tornato in campo e non mi sentivo bene”.

Novak Djokovic torna contro Matteo Berrettini nei quarti di finale del Roland Garros 2021
Djokovic, che ha vinto il suo unico Open di Francia nel 2016, sta cercando di diventare il primo uomo nell’era degli open a vincere ciascuno dei quattro titoli del Grande Slam due volte.
READ  UEFA Champions League: prossime partite e come guardarle online negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Australia

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x