Raggiungere la finale è l’ultimo passo nella nascita del calcio italiano

LONDRA (Associated Press) – I giocatori dell’Italia si sono goduti i festeggiamenti, assaporando i panorami che avevano a lungo aspettato di rivivere.

Di ritorno a Roma, i fan hanno riempito le piazze e sono scesi sull’antico Colosseo, passando davanti a motociclette che sventolavano bandiere mentre si avvicinava la mezzanotte, quando la Spagna è stata colpita martedì.

Dall’Inghilterra all’Italia, sembrava che le feste per il titolo fossero in pieno flusso. Gli mancava solo la tazza.

Gli italiani dovranno tornare domenica a Wembley per raccoglierli e completare questo rinascimento per una grande nazione del calcio nella finale dell’Europeo.

“Quasi nessuno credeva che potessimo farcela”, ha detto il Ct dell’Italia Roberto Mancini. “Tuttavia, siamo in finale”.

L’ultimo grande torneo – il Mondiale 2018 – non vedeva nemmeno la presenza degli Azzurri.

È stata la Spagna a negare loro la qualificazione per la prima volta in sei decenni. Vincere la semifinale di Euro 2020 ai rigori sembrava l’atto finale per riprendersi dalla disperazione di non essere stato quattro volte al Mondiale dei Campioni.

Così facendo, Mancini ha negato le vecchie nozioni di squadre italiane noiose e molto difensive. Sono una squadra che affascina i fan fuori dall’Italia con un design entusiasmante e un intrattenimento offensivo.

Non senza mantenere la solidità difensiva. Mancini può ancora rivolgersi al veterano 36enne Giorgio Chiellini, che ha contribuito ad estendere la striscia di imbattibilità a 33 partite.

Ma poi c’è la nuova generazione che non si è commossa per il fallimento delle qualificazioni ai Mondiali, in particolare l’attaccante di 23 anni Federico Chiesa, il cui tiro di pallavolo ha aiutato l’Italia ad avanzare al 60′.

READ  Covid, il virus mutato arriva anche in Italia, il Regno Unito è isolato: l'Europa teme la sua diffusione

“I giocatori volevano fare qualcosa di diverso”, ha detto Mancini attraverso un interprete. “Volevano giocare il tipo di calcio che la gente avrebbe apprezzato e finora sono stati in grado di farlo”.

Anche non avendo sempre tutto a modo suo.

La fase a gironi è stata un gioco da ragazzi. La Turchia, annunciata come un contendente esterno nel torneo, è stata eliminata 3-0. Rimangono in rete altri tre gol contro la Svizzera, che continuerà a far espellere la Francia. Il Galles è stato battuto 1-0 con diverse riserve già qualificate.

La prova della determinazione della squadra è arrivata durante la prima trasferta fuori Roma a Wembley, quando erano necessari i tempi supplementari prima della vittoria per 2-1 sull’Austria. Poi la squadra di livello mondiale ha minacciato, ma anche il Belgio è stato eliminato 2-1, questa volta entro 90 minuti.

La Spagna ha posto nuove domande agli italiani, rendendo difficile il controllo della palla con i suoi passaggi a volte frustranti in un centrocampo che include Marco Verratti e Jorginho.

“Ci sono alcune partite in cui devi soffrire, ma noi meritiamo di essere qui”, ha detto Mancini. “Sapevamo che sarebbe stata dura. Non è stato facile e all’inizio la Spagna ci ha sorpreso con la sua decisione di giocare senza attaccante.

“Questo gruppo, tuttavia, è fantastico. Tutti vogliono vincere, ma questo gruppo di giocatori voleva fare qualcosa di speciale e lo ha fatto”.

Per l’allenatore che ha promesso di “rinascere” dopo la sua nomina nel 2018, il compito sembra essere stato gravato dai vincitori del campionato con Inter e Manchester City.

Qualunque cosa accada domenica nella finale dell’Europeo contro l’Inghilterra o la Danimarca, c’è un’altra possibilità di vincere una coppa a ottobre con l’Italia fino alle semifinali della Nations League.

READ  La BMW M4 2021 da competizione è apparsa in blu San Marino

“Hanno creduto fin dal primo giorno che avremmo potuto produrre qualcosa di incredibile”, ha detto Mancini.

___

Altro da AP soccer: https://apnews.com/hub/soccer e https://twitter.com/AP_Sports

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x