Tina Tchen, CEO di Time’s Up, si dimette a seguito dello scandalo Andrew Cuomo

L’amministratore delegato del gruppo di difesa delle vittime di molestie sessuali Time’s Up si è dimesso giovedì tra l’indignazione per le rivelazioni secondo cui i suoi leader hanno consigliato l’amministrazione dell’ex governatore di New York Andrew Cuomo dopo essere stato accusato di cattiva condotta l’anno scorso.

Tina Tchen, CEO e presidente di Time’s Up, ha dichiarato in una dichiarazione che “ha trascorso la sua carriera combattendo per un cambiamento positivo per le donne”, ma non è più la persona giusta per guidare l’organizzazione #MeToo.

“Sono particolarmente consapevole che la mia posizione al timone di Time’s Up è diventata un punto focale doloroso e di divisione poiché queste donne e altre attiviste che devono lavorare insieme per lottare per il cambiamento si combattono a vicenda in modi dannosi”, ha scritto.

Monifa Pandeel, Group Operations Director, assumerà la carica di CEO ad interim.

Le dimissioni di Tchen arrivano sulla scia della partenza di Roberta Kaplan, che si è dimessa da presidente del consiglio il 9 agosto. , che si è dimesso lunedì dopo che un’indagine di tre settimane da parte del procuratore generale di New York ha concluso di aver molestato sessualmente almeno 11 donne.

Il rapporto descrive in dettaglio il tentativo di Cuomo di screditare la sua prima accusatrice pubblica, Lindsey Boylan, dopo che lei lo aveva accusato lo scorso dicembre di aver fatto commenti inappropriati, ma prima di chiarire esplicitamente le accuse di toccamenti e baci indesiderati.

I messaggi di testo ottenuti dal Washington Post mostrano che Tchen inizialmente ha scoraggiato altri leader di Time’s Up dal fare qualsiasi commento pubblico sulle accuse di Boylan. Più tardi, Melissa DeRosa, assistente capo di Cuomo, ha chiesto a Kaplan – il suo avvocato – di rivedere una lettera che i sostenitori del governatore intendevano distribuire attaccando la credibilità di Boylan.

READ  Trump inizia un round di vendetta contro un repubblicano dell'Ohio

“La signora Kaplan ha letto la lettera al presidente del gruppo di difesa Times Up, entrambi suggeriscono che senza le dichiarazioni sulle interazioni della signora Boylan con i suoi colleghi maschi, la lettera sarebbe andata bene”, afferma il rapporto, senza nominare esplicitamente Tchen.

Il messaggio non è stato finalmente rilasciato.

Più tardi, dopo che Boylan ha ampliato le sue accuse contro Cuomo, Time Up ha chiesto un’indagine.

Boylan ha notato giovedì che la dichiarazione di dimissioni di Tchen non includeva scuse.

“Purtroppo TinaTchen non è ancora in grado di assumersi la responsabilità per i danni che ha causato”, ha scritto Boylan su Twitter. Questo sentimento è stato ripreso da un’altra accusatrice di Cuomo, Charlotte Bennett.

“Invece di offrire scuse sincere ai sopravvissuti, agli attivisti e agli alleati colpiti, @TinaTchen procede allo stesso modo del nostro precedente governatore: elencando i suoi successi, puntando il dito contro gli altri e cercando di giustificare il suo comportamento imperdonabile. La sfortuna”.

Tchen ha rifiutato di commentare.

Time’s Up Origini

Time’s Up è iniziato nel gennaio 2018 tra l’indignazione per la cattiva condotta sessuale del produttore cinematografico Harvey Weinstein. Più di 300 donne nel mondo dello spettacolo – dalla potenza televisiva Shonda Rhimes alle attrici Reese Witherspoon ed Eva Longoria – hanno firmato una lettera aperta dimostrando di essere le fondatrici.

La sua apparizione di alto profilo ai Golden Globes è continuata quel mese, con i partecipanti che indossavano spille Time’s Up nere e sportive per attirare l’attenzione sul movimento per l’uguaglianza di genere.

Tchen in precedenza è stato assistente del presidente degli Stati Uniti Barack Obama, capo dello staff di sua moglie Michelle Obama e direttore esecutivo del Consiglio della Casa Bianca su donne e ragazze. Ha co-fondato il Time’s Up Legal Defense Fund nel 2017, insieme a Kaplan e altre due donne. Creato per aiutare i sopravvissuti quotidiani con le spese legali, il fondo ha raccolto quasi 22 milioni di dollari a meno di un anno dalla sua fondazione.

READ  Il velocista olimpico bielorusso che aveva paura di tornare a casa a Vienna

In una dichiarazione giovedì, il consiglio di amministrazione di Time’s Up ha elogiato il mandato di Tchen, affermando che “ha fatto la differenza nella vita di così tanti e siamo grati per il suo duro lavoro e la sua influenza”. Ma il consiglio ha detto che accettare le sue dimissioni era una misura di responsabilità.

Questa non è la prima volta che un gruppo di advocacy ha confuso problemi di leadership. Tchen ha assunto la posizione nel 2019, dopo che l’ex presidente della WNBA Lisa Borders si è dimessa da presidente e amministratore delegato in seguito alle accuse di cattiva condotta sessuale contro suo figlio.

Tarana Burke, fondatrice di #MeToo e membro del consiglio di amministrazione di Time’s Up, ha espresso la sua opinione sulle acque agitate all’inizio di questa settimana all’Associated Press. Descrivendo Time’s Up come un’organizzazione giovane con buone intenzioni, è ora alle prese con come esercitare il potere.

“Penso che debbano fare un sacco di esami di coscienza e alla fine della giornata”, ha detto. “L’altra parte potrebbe venire fuori che deve capire come lavorare in modo diverso, che deve rinunciare a un po’ di potere e deve sacrificare un po’ di guadagno per fare bene il lavoro, nel modo in cui la gente si fida”.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x