Ucraina: la Russia si impossessa di piccole città, punta ad espandersi verso est

Kramatorsk, Ucraina –

Mentre la Russia ha affermato i progressi nel suo obiettivo di catturare l’intera contesa Ucraina orientale, sabato il presidente Vladimir Putin ha cercato di destabilizzare la determinazione dell’Europa di punire il suo paese con sanzioni e una fornitura continua di armi a sostegno della difesa dell’Ucraina.

Il ministero della Difesa russo ha affermato che Lyman, la seconda piccola città caduta in Russia questa settimana, è stata “completamente liberata” da una forza combinata di soldati russi e separatisti sostenuti dal Cremlino, che hanno condotto una guerra otto anni fa nella regione industriale del Donbass al confine Russia. Russia. lei era

Il sistema ferroviario ucraino ha trasportato armi ed evacuato i cittadini attraverso Lyman, un importante snodo ferroviario nell’est del paese. Il suo controllo darebbe anche all’esercito russo un altro punto d’appoggio nella regione; Ha ponti per truppe ed equipaggiamento per attraversare il Siverskiy Donet, che finora ha ostacolato l’avanzata russa nel Donbass.

Il Cremlino ha detto che Putin ha avuto una telefonata di 80 minuti sabato con i leader di Francia e Germania in cui ha messo in guardia contro i continui trasferimenti di armi occidentali all’Ucraina e ha incolpato le sanzioni occidentali per aver interrotto il conflitto sulle forniture alimentari globali.

Il cancelliere tedesco Olaf Schulz e il presidente francese Emmanuel Macron hanno chiesto un cessate il fuoco immediato e il ritiro delle forze russe, secondo il portavoce del cancelliere. Entrambi hanno esortato Putin ad avviare seri negoziati diretti con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky per porre fine ai combattimenti, ha affermato il portavoce.

Una lettura del Cremlino della telefonata tra Macron, Putin e Schulz ha affermato che il leader russo ha sottolineato “l’apertura della parte russa alla ripresa del dialogo”. I tre leader hanno deciso di tenersi in contatto, secondo la dichiarazione.

Ma i recenti progressi della Russia a Donetsk e Luhansk, le due province che compongono il Donbass, potrebbero incoraggiare ulteriormente Putin. Dopo la mancata occupazione di Kiev, la capitale ucraina, la Russia ha provveduto a sequestrare le ultime parti della regione non controllate dai separatisti.

“Se la Russia riuscirà a conquistare queste aree, sarà probabilmente vista dal Cremlino come un risultato politico sostanziale e sarà descritta dal popolo russo come una giustificazione dell’invasione”, ha affermato il Ministero della Difesa britannico nella valutazione di sabato.

READ  Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky: attore televisivo al presidente

La Russia ha intensificato i suoi sforzi per impadronirsi delle principali città di Severodonetsk e della vicina Lysechhansk, che sono le ultime grandi aree controllate dall’Ucraina della provincia di Luhansk. Zelensky ha descritto la situazione nell’est come “difficile”, ma ha espresso fiducia che il suo paese avrebbe vinto con l’aiuto delle armi e delle sanzioni occidentali.

“Se gli occupanti pensano che Lyman o Severodonetsk saranno loro, si sbagliano. Il Donbass sarà ucraino”, ha detto.

Il governatore di Luhansk ha riferito che i combattenti ucraini hanno respinto un attacco a Severodonetsk ma che le forze russe stavano ancora premendo per accerchiarli. Parlando alla televisione ucraina più tardi sabato, il governatore Serhiy Haiday ha detto che i russi hanno sequestrato un hotel alla periferia di Severodonetsk.

Il sindaco di Severodonetsk Oleksandr Stryuk ha dichiarato venerdì che circa 1.500 civili nella città con una popolazione prebellica di circa 100.000 sono morti durante la guerra, anche per mancanza di medicine o per malattie irreversibili.

L’avanzata delle forze russe ha sollevato il timore che i residenti avrebbero affrontato gli stessi orrori che la gente della città portuale sudorientale di Mariupol ha vissuto nelle settimane precedenti la sua caduta. I residenti che non erano ancora fuggiti hanno dovuto scegliere se rischiare ora o restare.

Appena a sud di Severodonetsk, i giornalisti di AP hanno visto civili anziani e malati rannicchiati in barelle morbide e scendere lentamente le scale di un condominio venerdì nella città nord-orientale di Bakhmut, nella provincia di Donetsk.

Svetlana Lvova, la direttrice di due edifici a Bakhmut, ha cercato di convincere i residenti riluttanti ad andarsene, ma ha detto che lei e suo marito non se ne sarebbero andati fino a quando il figlio, che si trovava a Severodonetsk, non fosse tornato a casa.

“Devo sapere che è vivo”, ha detto Lvova, 66 anni. “Ecco perché rimango qui”.

Sabato, le persone che sono riuscite a fuggire da Lysichansk hanno descritto intensi bombardamenti, soprattutto nell’ultima settimana, che li hanno lasciati incapaci di lasciare i rifugi seminterrati.

READ  L'Egitto apre una base navale nel Mediterraneo | Notizie dal Medio Oriente

Yana Skakova ha detto di aver lasciato la città venerdì con i suoi due figli, 18 mesi e 4 anni. Ha pianto mentre era seduta su un treno diretto all’Ucraina occidentale. Ha detto che suo marito è rimasto a badare alle loro case e agli animali.

“È troppo pericoloso restare lì adesso,” disse, asciugandosi le lacrime.

L’assedio di Mariupol durato quasi tre mesi si è concluso la scorsa settimana quando la Russia ha dichiarato il pieno controllo della città. Mariupol è diventato un simbolo di distruzione di massa e sofferenza umana, così come la determinazione ucraina a difendere il paese.

Secondo quanto riferito, il porto di Mariupol ha ripreso le operazioni dopo che le forze russe hanno completato lo sminamento nel Mar d’Azov al largo della città un tempo vivace. L’agenzia di stampa statale russa TASS ha riferito che una nave diretta alla città di Rostov-on-Don, nel sud della Russia, è entrata nel porto di Mariupol sabato mattina presto.

Il Cremlino ha detto che Putin ha assicurato a Macron e Schultz che la Russia stava lavorando per “stabilire una vita pacifica a Mariupol e in altre città liberate nel Donbass”.

Le autorità ucraine hanno riferito che i funzionari insediati dal Cremlino nelle città catturate hanno iniziato a trasmettere notiziari russi, introdotto codici distrettuali russi, importato programmi scolastici russi e adottato altre misure per annettere le regioni.

L’agenzia statale russa, RIA Novosti, ha citato Kryl Strimosov, il funzionario locale russo, dicendo: Dire sabato.

La guerra in Ucraina ha causato carenze alimentari globali perché il paese è un importante esportatore di grano e altri prodotti. Mosca e Kiev hanno scambiato accuse su quale parte è responsabile di mantenere le spedizioni limitate nei porti, con la Russia che ha affermato che le mine navali ucraine hanno impedito il passaggio sicuro, mentre l’Ucraina ha fatto riferimento a un blocco navale russo.

Il servizio stampa della Marina ucraina ha affermato che due vettori missilistici russi “capaci di trasportare fino a 16 missili” sono pronti ad operare nel Mar Nero. Ha affermato che solo le rotte marittime stabilite attraverso trattati multilaterali potrebbero essere considerate sicure.

READ  Funzionario curdo siriano: il Canada declina ogni responsabilità per le famiglie dei combattenti dell'Isis nei campi di concentramento

Mentre l’Ucraina cerca di respingere un’invasione russa, i funzionari del paese hanno fatto pressioni sui paesi occidentali affinché acquisissero armi più avanzate e potenti. Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti non ha confermato venerdì un rapporto della CNN secondo cui l’amministrazione Biden si stava preparando a inviare sistemi missilistici a lungo raggio in Ucraina.

L’ambasciatore russo negli Stati Uniti, Anatoly Antonov, ha definito la mossa “inaccettabile” e ha invitato l’amministrazione Biden ad “abbandonare le dichiarazioni sulla vittoria militare dell’Ucraina”.

“L’iniezione senza precedenti di armi in Ucraina aumenta significativamente i rischi di un’escalation del conflitto”, ha affermato un diplomatico di Mosca a Washington su un sito web di telegrammi pubblicato sul canale ufficiale dell’ambasciata russa.

Mosca sta anche cercando di intimidire l’intenzione di Svezia e Finlandia di aderire alla NATO. Il ministero della Difesa russo ha affermato che la sua flotta navale ha lanciato con successo un nuovo missile ipersonico dal Mare di Barents. Il missile da crociera ipersonico di nuova concezione Zircon ha colpito il suo obiettivo a una distanza di circa 1.000 km, ha affermato il ministero.

Se il lancio fosse confermato, potrebbe causare problemi ai voli NATO nell’Artico e nel Nord Atlantico. Lo Zircon, pubblicizzato come il missile non balistico più veloce del mondo, può essere armato con una testata convenzionale o nucleare e si dice che sia impossibile da fermare con gli attuali sistemi di difesa antimissilistica.

Le affermazioni di Mosca, che non potevano essere verificate immediatamente, sono arrivate una settimana dopo che il ministro della Difesa Sergei Shoigu aveva annunciato che la Russia avrebbe formato nuove unità militari nell’ovest del paese in risposta agli sforzi di Svezia e Finlandia per aderire alla NATO.

——


Rapporti di Karmanau da Leopoli, Ucraina. Hanno contribuito Andrea Rosa a Kharkiv, Ucraina, Andrew Cattell a New York e giornalisti dell’Associated Press di tutto il mondo.

___


rimaniamo in contatto


Hai domande sull’attacco all’Ucraina? E-mail dotcom@bellmedia.ca.

  • Per favore includi il tuo nome, posizione e informazioni di contatto se sei disposto a parlare con un giornalista con CTV News.
  • I tuoi commenti possono essere utilizzati nella storia di CTVNews.ca.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x