Un paio di galassie scintillanti brillano in questa immagine di Hubble

Due enormi galassie catturano la tua attenzione in questa splendida immagine catturata con il telescopio spaziale Hubble della NASA/ESA utilizzando la Wide Field Camera 3 (WFC3). La galassia a sinistra è una galassia lenticolare, chiamata 2MASX J03193743 + 4137580. La galassia a spirale laterale a destra è chiamata più semplicemente UGC 2665. Entrambe le galassie si trovano a 350 milioni di anni luce dalla Terra, ed entrambe fanno parte del massiccio Perseo gruppo di galassie. ESA/Hubble e NASA, W. Harris; Ringraziamenti: L.Shatz

Questa bellissima immagine spaziale scattata dal telescopio spaziale Hubble questa settimana mostra due grandi galassie, parte dell’ammasso Perseus, contro un campo stellare sullo sfondo. Le galassie sono 2MASX J03193743 + 4137580, mostrate a sinistra dell’immagine, e UGC 2665, a destra.

L’ammasso di Perseo è enorme, contiene migliaia di galassie ed è uno degli oggetti più massicci dell’universo conosciuto. Emette anche grandi quantità di raggi X, rendendolo l’ammasso più luminoso del cielo quando osservato nella lunghezza d’onda dei raggi X. Anche i dati a raggi X di questo gruppo erano importanti in Sviluppo di teorie sulla materia oscura.

Se vi state chiedendo da dove derivi il nome dell’ammasso, come molti corpi astronomici, prende il nome da un personaggio mitico. “Perseo è una figura importante nella mitologia greca, famosa per aver ucciso Medusa la Gorgone, lei stessa famosa per l’infelice motivo per cui è stata maledetta per avere serpenti vivi per i suoi capelli”, Hubble scrittura. “Date le impressionanti credenziali di Perseo, sembra appropriato che l’ammasso di galassie sia uno dei più grandi dell’universo conosciuto, composto da migliaia di galassie, solo alcune delle quali sono visibili in questa immagine. Il superbo dettaglio nell’immagine è dovuto alla forte risoluzione e sensibilità di WFC3 a tutta la luce visibile e nel vicino infrarosso e alle lunghezze d’onda catturate in questa immagine.

READ  La maggior parte del buco nero supermassiccio ha rilevato forze di quasar distanti e ha fatto luce sull'universo primordiale

Hubble stesso sta attualmente vivendo Problemi con il suo computer, il che significa che i suoi strumenti scientifici non stanno attualmente raccogliendo dati. Tuttavia, gli ingegneri sul piano di base per passare dagli strumenti attuali a quelli di riserva integrati nel telescopio nella speranza di risolvere il problema. Nel frattempo, i ricercatori hanno precedentemente raccolto dati come questa immagine per lo studio.

Raccomandazioni della redazione




Giustina Rizzo

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x