Vicini San Marino è il primo a giocare 100 partite di Coppa Davis

Domenico Vecini ha raggiunto un altro traguardo in Coppa Davis quando è diventato il primo giocatore nella storia del torneo a giocare 100 partite.

È arrivato due giorni dopo che il 50enne è diventato il giocatore più anziano a vincere una partita di Coppa Davis.

Il giocatore sammarinese, che a settembre compie 51 anni, ha giocato una partita di doppio con il 17enne Simone de Luigi contro l’Islanda nel girone D in Europa. Hanno perso 6-2 6-3 contro Raven Bonifacio e Daniel Sidal.

Vicini ha detto del segno del secolo: “È un grande traguardo per me. È stato un lungo viaggio, ma dall’inizio ho potuto viaggiare in molti posti e vedere molte cose”. La partita di mercoledì contro l’Albania.

Tre anni fa, Viccini ha stabilito un record in Coppa Davis come il giocatore più anziano a vincere una partita di singolare. Erano 47 anni e 318 giorni.

“Non so quando smetterò”, ha detto venerdì. “Continuerò a giocare il più a lungo possibile. La motivazione è la mia passione per lo sport e per competere per il mio Paese”. Nonostante abbia perso il doppio, San Marino ha comunque battuto l’Islanda 2-1 per passare alla partita di promozione di sabato contro l’Azerbaigian.

Vecchini ha esordito in Coppa Davis in Zambia nel 1993, il primo anno in cui San Marino ha partecipato alla competizione. Ha segnato il suo primo punto in assoluto per San Marino, vincendo una partita di singolare contro la Slovenia.

Questo è il 24° torneo di Coppa Davis per Vesini. È capitano della squadra dal 2008.

READ  La Formula 1 è oggi? Programma TV, data e ora di inizio per la prossima gara di F1

San Marino è una delle repubbliche più antiche del mondo con una popolazione di circa 33.000 abitanti. È senza sbocco sul mare e confina con l’Italia.

(Questa storia non è stata modificata dallo staff di Devdiscourse ed è generata automaticamente da un feed condiviso.)

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x