Intesa Sanpaolo, Banco Bpm e Bper Ecco la rivoluzione nella piattaforma di affiliazione

La “rivoluzione” è iniziata nel 2020 e quest’anno apparirà concretamente. La geografia delle banche cambierà drasticamente nella regione di Bergamo, con un forte effetto turnover per i segnali. Ce lo dice il quadro dei numeri, quelli sintetizzati dalla Banca d’Italia, ma l’ipotesi, ovviamente, sta nel riassunto delle puntate precedenti: dopo l’acquisizione di Ubi da parte di Intesa Sanpaolo, anche Bper è entrato in gioco in maniera importante proiettando una presenza decisiva nella regione Orobie, perché l’istituto ha sede a Modena Ha acquisito complessivamente 77 filiali da Ubi e 7 da Intesa.

Data la capacità delle banche bergamasche, si chiude l’anno 2020 – secondo i dati di Palazzo Koch – Ubi gestisce 132 filiali, le più presenti nella nostra provincia, seguite da 92 filiali del Banco Bpm e 69 filiali di Intesa Sanpaolo; Più distinte, la classifica elenca poi Unicredit con 31 filiali, Banca Popolare di Sondrio con 28, Bcc Bergamasca e Orobica con 27 più Treviglio Country Bank, poi Bcc dell’Oglio e del Serio con altri 21 gruppi 39 che mostrano meno di 20 filiali ; 23 società a responsabilità limitata in un unico luogo. Sono 48 i gruppi nella regione di Bergamo.

READ  Angel Training: il fondatore Fledge Accelerator conduce nuovi corsi per investitori in erba

Melania Cocci

<pre id="tw-target-text" class="tw-data-text tw-text-large XcVN5d tw-ta" data-placeholder="Translation"><span lang="it">"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."</span></pre>

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x