Grossman, Fuji incoronato a Seoul

La prima Coppa del Mondo IFSC ospitata da una città asiatica dall’ottobre 2019 è chiusa questa sera allo stadio di arrampicata sportiva Jungnang, all’interno del parco delle cascate di Yongma a Seoul.

La statunitense Natalia Grossman ha coronato con una prestazione superba con un lampo fluido sul problema numero quattro. Il talento americano ha concluso l’evento con una medaglia d’oro al collo ed è stato risolto un impressionante record di 13 problemi su 13 tra qualificazioni, semifinali e finali.

La francese Orian Burton, timida della medaglia d’oro, è scivolata quando era a pochi centimetri dalla messa in sicurezza del terzo blocco del round, che alla fine si è rivelato il blocco decisivo. La 17enne è arrivata seconda, conquistando la sua terza medaglia di Coppa del Mondo in carriera.

Il podio è stato completato dall’atleta olimpico di Tokyo 2020 Brock Rabotto, anche lui statunitense, che ha firmato in tre posti e tre regioni, conquistando la medaglia di bronzo.

Appena fuori dalle medaglie, la serba Stasa Jeju è arrivata quarta con due punti e quattro aree, l’italiana Camila Morrone è arrivata quinta con un’area e due aree e il giapponese Oyagi Miya ha chiuso al sesto posto con tre aree.

Per i risultati completi della finale femminile Boulder, clicca qui.

Con una pioggia leggera che ha iniziato a colpire il campo, il Team Japan ha posto fine al dominio del Boulder Men’s Championship. Infatti, dopo aver piazzato otto atleti in semifinale, e cinque in finale, la squadra giapponese ha conquistato il podio nella competizione maschile.

Il campione del mondo Boulder Fuji Kokoro è salito sul gradino più alto del podio grazie a un’emozionante cima nel Problema n. 4, che si è assicurato con il time out. Narasaki Tomoa – la prima medaglia d’oro alla Coppa del Mondo Boulder di questa stagione a Meiringen, in Svizzera – ha vinto l’argento con tre posti e quattro regioni.

READ  Conte, l'allenatore del Tottenham, non ha remore sulla posizione di Kane

La medaglia di bronzo è andata a Ogata Yoshiyuki con tre cime e tre regioni.

Il francese Paul Geneft, giunto in finale, l’unico di origine non giapponese, si è classificato quarto con due vantaggio e quattro regioni, seguito dai giapponesi Narasaki Michi e Dohei Keita, rispettivamente, al quinto e sesto posto.

Per i risultati completi della Finale Boulder Maschile, clicca qui.

La IFSC World Cup Series 2022 si sposterà ora a Salt Lake City, Utah, USA, con gli eventi Boulder e Speed ​​in programma dal 20 al 22 maggio e dal 27 al 29 maggio.

Notizie e aggiornamenti sull’IFSC Boulder e sulla Coppa del Mondo di velocità di Seoul saranno disponibili anche sul sito web dell’IFSC e sui canali social della federazione: FacebookE InstagramE Twitter.

USA Natalya Grossman gareggia nella finale femminile Boulder della Coppa del Mondo IFSC a Seoul (Corea del Sud)
Foto: Dimitris Tosidis/IFSC

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x