― Advertisement ―

spot_img

Paolini e Mozzetti alzano il tricolore in gare storiche

LONDRA - Un mese fa gli appassionati di sport italiani avrebbero potuto pensare che questa settimana avrebbero guardato la loro squadra difendere il titolo...
HomesportHowe è "orgoglioso" del pareggio del Newcastle con il Milan per tornare...

Howe è “orgoglioso” del pareggio del Newcastle con il Milan per tornare in Champions League

Barcellona: le nazionali spagnole scelte dal nuovo allenatore Montse Tomé si sono riunite martedì al ritiro della nazionale femminile, nonostante la loro indisponibilità fosse stata dichiarata, con dubbi che persistevano sulla loro disponibilità a giocare nelle prossime partite della UEFA Nations League.

La due volte vincitrice del Pallone d’Oro Alexia Putellas e altre due giocatrici hanno viaggiato da Barcellona a Valencia e sono arrivate al ritiro in serata per unirsi al resto della squadra, con tutti i giocatori presenti tranne Cristina Martin Brito, che è stata convocata martedì tardi. In sostituzione dell’infortunata Esther Gonzalez.

L’attaccante del Siviglia Martin Prieto non è in sciopero.

Ci sono ancora 39 giocatori in sciopero per i cambiamenti che vogliono apportare alla Federcalcio spagnola dopo lo scandalo del bacio che ha costretto il presidente estromesso Luis Rubiales a dimettersi, inclusi 19 dei 23 giocatori della rosa di Tommy.

Il difensore del Barcellona Maby Leon ha espresso la sua preoccupazione per essere costretto a partecipare, poiché qualsiasi giocatore che rifiuta la convocazione rischia sanzioni secondo la legge sportiva spagnola.

“Dobbiamo parlare a lungo e duramente se raggiungeremo o meno un posto sicuro quando dovremo venire”, ha detto ai giornalisti all’aeroporto di Valencia prima di dirigersi al campo di Oliva.

“Dovevamo venire. Ma se vogliono imporci delle sanzioni, dobbiamo venire.”

Quando un giornalista le ha chiesto se fosse contenta di unirsi alla squadra, la portiera Misa Rodriguez ha risposto “no” al suo arrivo in hotel.

All’aeroporto di Barcellona è stato chiesto a Botelas come si sentisse e il trequartista del Barcellona ha risposto: “Va bene, male”.

Lunedì i giocatori in sciopero hanno rilasciato una dichiarazione in cui confermano il loro desiderio di non essere convocati, ma le riconosciute conseguenze legali potrebbero costringerli a partecipare.

READ  Man City - Man United 1-0: l'incredibile palla di Caroline Weir vince il Manchester Derby alle World Series of Poker | notizie di calcio

L’ex presidente Rubiales ha baciato con la forza sulle labbra il centrocampista Jenny Hermoso dopo che la Spagna ha vinto la Coppa del Mondo a Sydney il 20 agosto, suscitando indignazione globale.

Alla fine si è dimesso tre settimane dopo l’incidente e il controverso allenatore Jorge Villeda è stato esonerato, ma molti giocatori vogliono miglioramenti più diffusi e cambiamenti strutturali.

Tommy, il nuovo allenatore ed ex assistente di Velda, ha detto lunedì che Hermoso non aveva incluso il suo nome nella squadra per “proteggerla”.

“Proteggermi da cosa? E da chi?” Hermoso ha pubblicato un post su X, precedentemente Twitter, martedì scorso.

Ha accusato la Federazione spagnola di voler “intimidire e minacciare” i giocatori dei campioni del mondo convocandoli contro la loro volontà per le prossime partite.

Victor Francos, capo del Consiglio Supremo dello Sport spagnolo, ha detto che dovrà far rispettare la legge sportiva del paese contro qualsiasi giocatore che ignori l’invito.

Tuttavia, in seguito sembra aver ritrattato quei commenti e incontrerà i giocatori a Oliva martedì sera, ha detto la Commissione per lo sviluppo sostenibile all’AFP, per chiedere loro di giocare e offrire loro l’assistenza del governo.

“Voi andate a giocare e noi ci impegniamo finché ciò che chiedete non diventa possibile”, ha detto Francos alla televisione pubblica spagnola.

E ha aggiunto: “Se qualche giocatore non si sente a suo agio e non vuole giocare, penso che la cosa più naturale sia non chiamarlo e chiamare un altro giocatore”.

La legge spagnola sullo sport del 2022 stabilisce che gli atleti devono partecipare alle convocazioni della squadra nazionale quando convocati, e non farlo sarebbe un reato “molto grave”.

READ  Un Dani Pedrosa fuori dal mondo aumenta lo status di "straniero" per i clienti abituali della KTM a Misano

Le multe potenziali vanno da 3.000 a 30.000 euro (da 3.200 a 32.100 dollari), mentre potrebbero anche perdere completamente la licenza di gioco per un massimo di cinque anni.

La Spagna affronterà la Svezia il 22 settembre e la Svizzera il 26 settembre nella European Nations League.

I finalisti della Nations League si qualificheranno per i Giochi Olimpici del 2024.

I giocatori spagnoli hanno ricevuto il sostegno dei loro colleghi svedesi.

“Hanno bisogno di sentirsi supportati intorno a loro e che altri paesi li sostengano nelle decisioni che prendono”, ha detto il centrocampista svedese Filippa Angeldahl.

“Se sentono di dover boicottare per ottenere qualcosa, ovviamente li sosteniamo”.

“Non voglio incoraggiare le persone a perseguire il loro sogno calcistico se il gioco non le protegge mentre lo fanno”, ha scritto il portiere Hedwig Lindahl su X.

La Spagna intende recarsi in Svezia giovedì mattina prima della partita di venerdì a Göteborg.