L’epidemia di influenza aviaria ha ucciso 2.000 gru terrestri in Israele

Israele: uno specialista ha descritto il numero di gru morte come “straordinario”.

Gerusalemme:

Un focolaio di influenza aviaria ha causato la morte di oltre 2.000 uccelli in una riserva nel nord di Israele, un numero insolitamente alto a causa dell’influenza stagionale, hanno detto domenica le autorità del parco.

Oltre ai 2.000 morti, si ritiene che altri 10.000 siano rimasti feriti, ha detto all’AFP Ohad Hatzofi, uno specialista dell’Israel Nature and Parks Authority.

Il virus colpisce Israele ogni anno, ma l’epidemia di quest’anno è molto più grande rispetto agli anni precedenti, ha affermato Uri Naveh, uno scienziato senior dell’autorità.

Naveh ha descritto il numero di gru morte come “eccezionale”.

Come ogni anno, da ottobre sono arrivate in Israele quasi 100.000 gru selvatiche, la maggior parte delle quali si è fermata nella valle di Hula, un punto importante sulla rotta migratoria verso l’Africa.

Si stima che nell’area siano rimaste più di 40.000 gru.

Il ministero dell’Agricoltura israeliano ha affermato che l’influenza aviaria che colpisce la popolazione, l’H5N1, è stata rilevata in alcuni allevamenti di polli nel nord di Israele.

Il ministero ha smesso di vendere uova provenienti da allevamenti colpiti.

È raro che l’H5N1 si diffonda tra gli esseri umani, ma in passato si sono verificati focolai.

Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, dal 2003 il virus H5N1 ha ucciso più di 450 persone, principalmente in Indonesia, Egitto e Vietnam.

(Ad eccezione del titolo, questa storia non è stata modificata dalla troupe di NDTV ed è pubblicata da un feed sindacato.)

READ  Un meteorite di 4,6 miliardi di anni potrebbe rivelare le origini della vita sulla Terra

Giustina Rizzo

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x