― Advertisement ―

spot_img

Paolini e Mozzetti alzano il tricolore in gare storiche

LONDRA - Un mese fa gli appassionati di sport italiani avrebbero potuto pensare che questa settimana avrebbero guardato la loro squadra difendere il titolo...
HomesportL'Italia vince il Campionato Europeo a Squadre mentre calano i numeri delle...

L’Italia vince il Campionato Europeo a Squadre mentre calano i numeri delle competizioni in Slesia | un report

Per la prima volta nella storia dei tornei europei a squadre – compreso il suo predecessore, la Coppa dei Campioni, iniziata nel 1965 – l’Italia ha vinto domenica il titolo assoluto a squadre in Slesia (25).

La loro vittoria è stata aiutata da vittorie individuali di artisti del calibro del campione olimpico di salto in alto Gianmarco Tamperi, che ha superato 2,29 m nell’apertura della stagione, e del campione europeo indoor Samuele Ciccarelli, che lo ha eguagliato in PB vincendo i 100 m in 10,13.

Il loro connazionale Alessandro Sibilio ha anche segnato il maggior numero di punti per l’Italia vincendo i 400 m ostacoli in 48.14 – il tempo più veloce nell’evento da quando i Campionati Europei a squadre hanno cambiato formato nel 2009.

Altri vincitori italiani includono il putter Zane Weir, che lancia 21,59 m, e Sarah Fantini, che lancia il martello femminile con 73,26 m.

Numerosi atleti provenienti da altri paesi hanno brillato durante l’evento, che si è svolto nell’ambito dei Campionati Europei di Giochi Multisport e ha unito la seconda e la terza divisione del campionato all’inizio della settimana.

La campionessa europea Fimik Poll ha vinto i 400 metri piani femminili con il tempo di 49.82, mentre la norvegese Havard Bentdal Engvaldsen ha vinto la gara maschile con il tempo di 44.88 secondi. Entrambi i marchi vincenti sono i più veloci di sempre nel formato European Team Championship.

Lo stesso vale per la vittoria di 11.09 di Ewa Swoboda nei 100 metri femminili, che ha assicurato il maggior numero di punti alla Polonia, e per la vittoria di 13.12 di Jason Joseph nei 110 metri a ostacoli maschili, che ha portato alla Svizzera punti preziosi.

READ  Calcio-Acerbi lascia la Nazionale azzurra tra accuse di commenti razzisti

Il campione olimpico svedese Daniel Stahl ha vinto il lancio del disco di classe I maschile con un 67,25 m, ma non era il punteggio migliore per il campionato in quella zona. Il campione del mondo Christian Seeh, che gareggia nella seconda divisione, ha conquistato il titolo con 69,94 m, battendo il lituano Andrius Godzius del 2017 (64,94 m).

La Polonia è arrivata seconda in Prima Divisione. Oltre alla vittoria di Swoboda nei 100 metri, ci sono state le vittorie polacche di Wojciech Nowicki nel martello maschile (79,61 m) e Pia Skryzewska nei 100 m ostacoli femminili (12,77).

La Germania è arrivata terza nella classifica generale, grazie alle vittorie in due degli eventi di lancio. La medaglia d’argento olimpica Christine Bodens ha vinto il lancio del disco femminile con una distanza di 66,84 me il campione europeo Julien Weber ha vinto il giavellotto maschile con una distanza di 86,26 m per quasi cinque metri.

Karolina Kravczyk ha vinto anche i 400 m ostacoli femminili per la Germania (54,47), e la squadra tedesca 4 x 100 m ha ottenuto una vittoria in 38,34 m.