Salute del cuore: camminare più velocemente riduce il rischio

Più veloce per la tua salute: secondo un nuovo studio, camminare più velocemente può ridurre il rischio di insufficienza cardiaca.

Pubblicato giovedì nel Journal of the American Geriatrics Society, studiando È stato dimostrato che meno di un’ora di camminata veloce alla settimana porta agli stessi benefici per la salute del cuore di una camminata veloce di più di due ore alla settimana.

Dott. Carlo B. Eaton, l’autore senior dello studio, è un medico, epidemiologo clinico e professore di medicina alla Brown University di Rhode Island.

“Questo studio conferma altri studi che dimostrano l’importanza della velocità di deambulazione sulla mortalità e su altri esiti cardiovascolari”, ha affermato nuova versione.

Lo studio ha esaminato le abitudini di deambulazione e la salute del cuore di 25.183 donne deambulanti e in postmenopausa di età compresa tra 50 e 79 anni. E quando i ricercatori li hanno seguiti quasi 17 anni dopo, 1.455 donne hanno affermato di essere state ricoverate in ospedale per insufficienza cardiaca.

I ricercatori hanno scoperto che rispetto a coloro che hanno riferito di camminare a un ritmo casuale inferiore a 2 mph (3,2 km/h), le donne che hanno camminato a una velocità media di 2-3 mph (4,8 km/h) ne avevano 27. – Minore rischio di insufficienza cardiaca, mentre i camminatori più veloci hanno un rischio inferiore del 34%.

Lo studio ha anche riportato che “il rischio di insufficienza cardiaca associato alla camminata veloce per meno di un’ora alla settimana è paragonabile al rischio di insufficienza cardiaca tra le persone normali e medie che camminano più di due ore alla settimana”.

Gli esseri umani adulti generalmente camminano a circa 5 km/h, la stessa velocità degli anziani veloci nello studio.

READ  Ricette fatte in casa per animali domestici per coccolare cani e gatti

In un mondo frenetico, il dottor Eaton afferma che un ritmo più veloce può essere la chiave per un cuore sano.

“Poiché il tempo limitato per l’esercizio è spesso dato come barriera all’attività fisica regolare”, ha spiegato, “camminare più velocemente ma per meno tempo può fornire benefici per la salute simili ai 150 minuti raccomandati a settimana di attività fisica moderata”.

// BEGIN: Facebook clicks on unlike button FB.Event.subscribe("edge.remove", function (response) { Tracking.trackSocial('facebook_unlike_btn_click'); }); };

var plusoneOmnitureTrack = function () { $(function () { Tracking.trackSocial('google_plus_one_btn'); }) } var facebookCallback = null; requiresDependency('https://connect.facebook.net/en_US/all.js#xfbml=1&appId=404047912964744', facebookCallback, 'facebook-jssdk'); });

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x