SpaceX lancia il satellite di trasmissione SiriusXM

Il satellite opererà nello spettro in banda S e avrà un grande riflettore d’antenna.

SpaceX ha lanciato il suo veterano razzo Falcon 9 durante il suo terzo volo nello spazio il 6 giugno per trasportare un enorme satellite radio in orbita per Sirius XM prima di tornare sulla Terra.

Il Falcon 9 è decollato dallo Space Launch Complex 40 presso la Cape Canaveral Space Force Station. Il razzo, che in precedenza aveva lanciato le missioni dell’equipaggio commerciale Crew-1 e Crew-2 della NASA, è atterrato su un drone nell’Oceano Atlantico otto minuti e 45 secondi dopo il decollo.

Il satellite utilizzerà il suo sistema di propulsione nelle prossime settimane per raggiungere l’orbita circolare richiesta 22.300 miglia sopra l’equatore.

La navicella spaziale SXM-8 da 15.400 libbre è dotata di una grande antenna a maglie a forma di piatto progettata per trasmettere la programmazione alle radio portatili in tutto il Nord America.

Il satellite ha una durata di progettazione di 15 anni.

SiriusXM originariamente prevedeva di sostituire due vecchi satelliti, l’XM-3 e l’XM-4 – soprannominati rispettivamente “rhythm and blues” – con l’SXM-7, lanciato lo scorso dicembre, e l’identico SXM-8 lanciato il 6 giugno.

SXM-8 è di proprietà e gestito da SiriusXM come parte della costellazione di satelliti radio ad alta potenza. La società ha ordinato l’SXM-8 insieme al suo gemello, l’SXM-7, nel luglio 2016 per essere costruito da Space System/Loral (SSL), ora Maxar Technologies. I due satelliti sono basati sul bus satellitare Maxar 1300.

READ  Scienziati cileni e argentini trovano resti di mammiferi dell'era dei dinosauri: MercoPress

Giustina Rizzo

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

| La Tribuna | 2021 Tutti i diritti riservati