Jose Mourinho: il vincitore in serie ha riportato in vita la Roma

Jose Mourinho ha vinto cinque delle cinque finali europee

Jose Mourinho ha ottenuto risultati migliori nella sua illustre carriera da allenatore, ma la vittoria della Roma in Europa League lo ha fatto piangere dopo che Special One ha consegnato al club italiano il suo primo titolo europeo importante.

La competizione europea per club di terzo livello è stata ridicolizzata in alcuni ambienti, ma per Mourinho la vittoria sul Feyenoord è stata importante quanto le sue due vittorie in Champions League con il Porto nel 2004 e l’Inter nel 2010.

Mourinho è diventato il primo allenatore a vincere tutti e tre i principali campionati europei dopo aver collezionato cinque vittorie in cinque finali europee.

“Il calcio è vincere e Mourinho sta vincendo”, ha detto l’ex centrocampista del Manchester United Owen Hargreaves a BT Sport.

“Lui è un vincitore della serie e ha riportato in vita questa Roma”.

club la stagione Concorso
Porto 2002-03 Coppa dei Campioni
Porto 2003-04 Champions League
Inter Milan 2009-10 Champions League
Manchester United 2016-17 Lega Europea
Roma 2021-22 Lega Europa Conference

Al botteghino Mourinho offre ancora

È stato il 26° trofeo nella carriera di allenatore di Mourinho, 19 anni dopo essere riuscito a vincere la Coppa UEFA a Porto nel 2003.

È stato annunciato come allenatore della Roma lo scorso maggio e incaricato di costruire il club dopo un deludente settimo posto in Serie A nella stagione 2020-21.

Mourinho ha detto che non faceva parte del piano [to win the trophy]. Il piano era quello di costruire questa squadra, è stato l’inizio del progetto”, ha detto a BT Sport Joe Cole, che ha giocato sotto Mourinho al Chelsea.

L’arrivo della Roma in finale non è stato agevole, con il portoghese che dopo un po’ è stato pesantemente criticato imbarazzante sconfitta per 6-1 Da Bodo/Glimt nella fase a gironi di ottobre.

“La cosa meravigliosa della mia carriera è che a parte l’Europa League con il Manchester United, farlo con Porto, Inter e Roma è molto, molto speciale”, ha detto Mourinho.

“Vincere è una cosa quando tutti se lo aspettano, quando fai gli investimenti per vincere, ma vincere quando qualcosa sembra senza tempo, è davvero speciale è un’altra.

“Questo è ancora nella storia di Roma, ma anche nella mia storia. Mi è stato solo detto, Sir Alex [Ferguson] Giovanni Trapattoni ha vinto titoli in tre diversi decenni. Mi fa sentire un po’ vecchio, ma fa bene alla mia carriera”.

Il tecnico della Roma Jose Mourinho dopo che la sua squadra ha battuto il Feyenoord vincendo la finale di Europa League
Jose Mourinho è stato travolto dall’emozione durante i festeggiamenti in campo

Mourinho ha instillato lo spirito e il lavoro di squadra che hanno permesso alla Roma di recuperare e vincere il suo primo trofeo in 14 anni.

Secondo Cole, il lavoro serio è appena iniziato.

Ha aggiunto: “La Roma ha avuto troppi pochi allenatori, ha perso direzione e identità. Jose è amato in città ma c’è ancora molta strada da fare”.

“Queste scene adesso, soprattutto per i giocatori che sono saliti nelle file della Roma, non puoi andare in quella città e non sentirti un club.

“Il calcio è una religione lì e loro si sentiranno dei campioni e saranno ricordati, ma questo è l’inizio del viaggio. Jose tornerà in carica, pianificando se potranno andare in Europa League e avvicinarsi ai titoli”.

‘Lui è il migliore’

È stato il primo titolo di Mourinho da quando ha vinto l’Europa League con il Manchester United nel 2017.

Chris Smalling faceva parte della rosa dello United che ha sconfitto l’Ajax a Stoccolma cinque anni fa, e il difensore 32enne ha dato le migliori prestazioni per aiutare la Roma a vincere il suo primo titolo dal 2008.

“Anche quando sono arrivato per la prima volta alla Roma tre anni fa, è passato molto tempo da quando hanno vinto il titolo”, ha detto Smalling.

“Quindi sapevamo quanto avrebbe significato per tutti a Roma vincere qualcosa”.

I giocatori della Roma Chris Smalling e Tammy Abraham festeggiano dopo aver battuto il Feyenoord nella finale di Europa League.
Chris Smalling (a sinistra) e Tammy Abraham festeggiano dopo aver aiutato la Roma a vincere la finale di Europa League

L’intervista in campo post-partita di Smalling con BT Sport è stata scioccata dal suo compagno di squadra e attaccante dell’Inghilterra Tammy Abraham.

“È il migliore”, ha detto un allegro Abraham, prima di posare un bacio sulla guancia di Smalling.

Tale è stato l’impatto di Abraham da quando è arrivato alla Roma dal Chelsea per 34 milioni di sterline lo scorso agosto, terminando la sua prima stagione in Italia con 27 gol, Coppe dei Campioni e un posto nella rosa dell’Inghilterra guidata da Gareth Southgate.

Abraham ha detto: “Una delle cose che ho detto quando sono arrivato è che avrei aiutato la mia squadra a raggiungere la finale e vincere il titolo nella mia prima stagione. Grazie ai miei compagni di squadra per l’eccellente prestazione”.

Informazioni su BBC - VociInformazioni sul footer della BBC - Voci

READ  Giro è uno dei nomi per rilanciare l'attacco della Juventus. Continuiamo a lavorare per Rovera. Le parti negoziano la partecipazione

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x