― Advertisement ―

spot_img

Paolini e Mozzetti alzano il tricolore in gare storiche

LONDRA - Un mese fa gli appassionati di sport italiani avrebbero potuto pensare che questa settimana avrebbero guardato la loro squadra difendere il titolo...
HomesportNicolò Zaniolo ha sopportato minacce di morte alla Roma e la lingua...

Nicolò Zaniolo ha sopportato minacce di morte alla Roma e la lingua dura di Jose Mourinho, ma l’italiano ora punta alla gloria europea con l’Aston Villa.

  • Nicolò Zaniolo crede che l’Aston Villa possa approfondire la Conference League
  • Il nazionale italiano si è trasferito al fianco di Unai Emery per rilanciare la sua carriera con il club
  • Ascolta l’ultimo episodio del podcast Mail Sport “Tutto inizia!”

Nicolò Zaniolo ha festeggiato il suo compleanno lo scorso luglio, forse riflettendo di aver visto in 24 anni più di quanto molte persone vedono in una vita intera.

L’acquisto estivo dell’Aston Villa ha ricevuto minacce di morte ed è stato inseguito per le strade dai tifosi della Roma arrabbiati per il suo desiderio di lasciare il club di Serie A. Ha sentito la brutta fine per San Jose Mourinho e ha subito due gravi infortuni al ginocchio, il secondo dei quali lo ha escluso dalla vittoriosa campagna italiana a Euro 2020.

Incredibilmente, è riuscito anche ad acquisire una forte conoscenza della lingua inglese in soli sei mesi, grazie alle lezioni quotidiane mentre giocava per il Galatasaray.

Ancora più importante, si è unito a un gruppo selezionato di giocatori per segnare il gol della vittoria in una finale europea importante. Meno di 18 mesi dopo aver segnato l’unico gol della Roma contro il Feyenoord nella finale di Europa League, Zaniolo inizia un nuovo cammino nella competizione.

Il nazionale italiano dovrebbe essere presente quando Villa affronterà il Legia Varsavia in Polonia giovedì, e mentre siede nel cavernoso centro di allenamento indoor della base Buddymoor Heath di Villa, sogna di rivivere il suo momento d’oro a Tirana.

Nicolo Zaniolo sta cercando di rilanciare la sua carriera da club dopo il passaggio all’Aston Villa
Il nazionale italiano è stato oggetto di minacce di morte e lesioni gravi durante la sua carriera relativamente breve
Zaniolo ha subito due gravi infortuni al ginocchio, il secondo dei quali lo ha escluso dalla vittoriosa stagione dell’Italia agli Europei 2020.

“È stata una giornata fantastica, unica”, ha detto Zaniolo a Mail Sport nella sua prima intervista a un giornale da quando si è trasferito in Inghilterra. “Segnare l’unico gol è stata un’emozione incredibile.

READ  Il grande Vlahovic ha aiutato la Juventus a colmare il gap con la capolista italiana battendo l'Empoli

E ha aggiunto: “È stata la prima coppa che ho vinto nella mia carriera e la porterò sempre nel cuore”. Sarà sempre un ricordo meraviglioso. In questa stagione, l’Aston Villa è una delle principali favorite per la vittoria della competizione.

Ha aggiunto: “Non sarà facile, ci sono tante squadre brave e organizzate, ed è sempre difficile giocare fuori dal nostro stadio, ma siamo un’ottima squadra e vogliamo alzare questa coppa importante”. Se facciamo quello che possiamo in questa stagione, possiamo rendere i nostri tifosi molto felici.

Quando Zaniolo segnò quel gol contro il Feyenoord regalando a Jose Mourinho il suo 27esimo titolo da allenatore, avrebbe dovuto essere il trampolino di lancio per la sua carriera. Ma otto mesi dopo, era in viaggio per il Galatasaray dopo aver rifiutato il trasferimento al Bournemouth, a causa della completa rottura dei rapporti con la Roma.

Le trattative contrattuali non sono andate avanti e alla fine di gennaio era chiaro che Roma e Wzignolo dovevano prendere strade separate. Mourinho ha detto che non vuole giocare nella Roma. Vicino al Colosseo è apparso uno striscione che definisce Zaniolo un “traditore senza onore”.

I tifosi hanno seguito Zaniolo nella sua casa di Casale Palocco, una zona elegante alla periferia di Roma, dove ha ricevuto minacce di morte e ha chiamato la polizia nelle prime ore del mattino.

Zaniolo rimane riluttante a rivivere quei dolorosi ultimi giorni da giocatore della Roma, e insiste nel dire che il suo amore per il club è più ardente che mai, così come lo è il suo rispetto per Mourinho. Ha addirittura rivelato di essere ancora in contatti occasionali con l’ex allenatore di Chelsea e Manchester United.

“Ci saranno sempre momenti difficili nella vita ed è importante restare uniti a chi ti sta vicino e darsi forza a vicenda”, dice Zaniolo. “Ma preferisco tenere per me le questioni familiari e non parlare del mio stato d’animo in quel periodo.

Zaniolo (a sinistra) è al Villa in prestito, ma se impressiona ci sono forti possibilità che il trasferimento diventi definitivo.

Ho dei ricordi meravigliosi di Roma e di Roma del mio primo giorno lì, ma le cose nella vita hanno un inizio e una fine. Purtroppo tutto è finito a gennaio ma non voglio altro che il meglio per i tifosi della Roma e ho amato i colori della Roma.

“Adesso sono al Villa, sono felice qui, sono tornato in Nazionale e ho riscoperto la gioia di giocare a calcio internazionale. Tornare al passato per me non è una cosa positiva perché è finita.

“Mourinho è una grande persona. Lo rispetto tantissimo e mi ha insegnato tanto. Devo ringraziarlo per tutte le volte che mi ha scelto e ha riposto la sua fiducia. Ogni tanto siamo ancora in contatto.

Il trasferimento di Villa per Zaniolo è stato suggerito da Monchi, direttore sportivo spagnolo del club, che ha lavorato alla Roma dal 2017 al 2019. Attualmente è solo in una base temporanea a Birmingham, ma ha una famiglia vicina: il padre Igor era un giocatore della serie inferiore in Italia – che visiterà regolarmente.

Zaniolo ha potuto mantenere nel suo nuovo club la sua maglia numero 22 preferita, un omaggio a sua madre, nata il 22, e al suo idolo, l’ex attaccante dell’AC Milan e del Brasile Kaká.

L’Aston Villa punta al titolo di Europa League sotto la guida di Unai Emery in questa stagione
Zaniolo (a destra) aveva già segnato il gol della vittoria nella finale di Conference League della Roma contro il Feyenoord lo scorso anno
Zaniolo (a sinistra) resta in contatto con l’allenatore della Roma Jose Mourinho (a destra), ma i due hanno talvolta condiviso un rapporto difficile.

Anche se la prestazione di Zaniolo nella sua prima partita di Premier League, contro il Crystal Palace lo scorso fine settimana, è stata deludente, ci sono molte ragioni per essere ottimisti. È un forte portatore di palla che può muoversi su entrambi i lati così come al centro e ha un occhio per il gol.

READ  Max Verstappen vince la prima bandiera di Miami

Se Zaniolo farà una buona prestazione, ci sono forti possibilità che il suo prestito iniziale dal Galatasaray diventi definitivo a fine stagione.

Ha aggiunto: “Il calcio è un lavoro, ma se non ti piace quello che fai, non giocherai bene”. “Se scendi in campo e non ti senti felice ed emozionato, sei finito.

Otto mesi dopo la revoca dell’Europa League, Zaniolo (a sinistra) era in viaggio verso il Galatasaray dopo aver rifiutato il trasferimento al Bournemouth, a causa della completa rottura dei rapporti con la Roma.

“Nella mia vita non ho mai dato così tanta importanza a quello che dicono o consigliano gli altri. Ho sempre agito secondo quello che penso e sento. Ascolterò gli altri ma devo essere io a decidere.

“Per venire qui non ho avuto bisogno di chiedere consigli a nessuno perché sapevo a cosa andavo incontro. Ero sicuro della mia scelta, giocare in Premier League era il mio sogno fin da quando ero molto giovane.

Ha aggiunto: “Consiglio a chiunque abbia un’offerta dalla Premier League di pensarci attentamente”. Qui non cresci solo come giocatore. Cresci come persona nel senso più ampio. Non è solo questione di calcio.

“Andare in Turchia, venire in Inghilterra… sono esperienze di vita che aiutano. Se rimani nello stesso posto non pensi alle altre cose che ci sono. Ma farlo così ti apre la mente e ti aiuta a rimanere più calmo e questo può aiutarti anche sul campo.

Tutto inizia!

It’s All Kicking Off è un nuovo entusiasmante podcast di Mail Sport che promette uno sguardo diverso al calcio della Premier League.

È disponibile su MailOnline, e+, Youtube, Musica di mele E Spotify.