― Advertisement ―

spot_img
HomesportCarlos Sainz ha tentato di rubare a Milano dopo essere arrivato terzo...

Carlos Sainz ha tentato di rubare a Milano dopo essere arrivato terzo al Gran Premio d’Italia

La stella della Ferrari Carlos Sainz è arrivato terzo al Gran Premio d’Italia domenica, ma è stato derubato poche ore dopo mentre era a Milano, ponendo fine a un fine settimana di scarso successo.

Max Verstappen ha inviato un’offerta per lasciare la Red Bull e unirsi al rivale di F1 desideroso di essere suo compagno di squadra

Carlos Sainz è stato vittima di un tentativo di rapina a Milano domenica sera, poche ore dopo essere arrivato terzo al Gran Premio d’Italia.

Il suo orologio è stato rubato alla stella della Ferrari, anche se lui e il suo team lo hanno poi recuperato. Si dice che lo spagnolo stia bene dopo l’incidente, anche se questo significa che il fine settimana si conclude con una nota amara dopo una giornata positiva per la Scuderia.

Secondo quanto riportato in Italia, Sainz è stato avvicinato da tre uomini fuori dall’Armani Hotel di Milano. Gli hanno poi preso l’orologio, ma Sainz e alcuni passanti hanno inseguito i ladri, fermandoli prima di consegnarli alla polizia.

È emerso un video post-incidente in cui Sainz e i membri della sua squadra parlavano con gli agenti italiani accanto a un’auto della polizia. Sainz ha iniziato la gara di domenica a Monza dalla pole position e ha tenuto a bada il leader di quest’anno Max Verstappen per 14 giri prima di essere superato.

La sua performance gli è valsa il premio Driver of the Day, votato dai fan. Ha lottato duramente anche per il secondo posto, ma alla fine si è dovuto accontentare del terzo, anche se per lui è stata una giornata felice.

“È stato un fine settimana fantastico da sempre e poter festeggiare sul podio con Tifosi è la ciliegina sulla torta perfetta! Voglio davvero ringraziare ognuno di loro per il loro infinito supporto. Sono così speciali!” Ha detto Sainz.


Carlos Sainz è stato vittima di un tentativo di rapina poche ore dopo essere arrivato terzo al Gran Premio d’Italia(Dan Estienne – Formula 1/Formula 1 tramite Getty Images)

“Oggi ho fatto tutto quello che potevo per cercare di tenere dietro le mie Red Bull, ho sfruttato al massimo le gomme e ho spinto per tutta la gara. Sfortunatamente loro erano ancora in vantaggio il giorno della gara e il terzo posto era il limite oggi.

“Abbiamo avuto dei bei combattimenti con loro e Charles e spero che la gente si diverta tanto quanto me. Ora abbiamo un po’ di tempo per riorganizzarci e iniziare a preparare Singapore il prima possibile.”