― Advertisement ―

spot_img
HomeTop NewsI trasferimenti americani Amin, Micic e Rivera ottengono le quote olimpiche

I trasferimenti americani Amin, Micic e Rivera ottengono le quote olimpiche

I pensieri di Stefan Mesic hanno risuonato in tutto il mondo negli ultimi giorni mentre valuta l’entità di una vittoria del titolo mondiale e cosa significa per la sua carriera di wrestling che entra nel 2024.

L’ex grande del Michigan ha rispecchiato quello che è successo due anni fa a Tokyo quando è entrato alle Olimpiadi come testa di serie numero 1 con 57 kg, ma si è rimbalzato dal torneo dopo una sconfitta per 7-0 nel turno di apertura contro il giapponese Yuki Takahashi.

Mesic si è permesso di guardare avanti alla prossima estate a Parigi, dove avrà la possibilità di rifarsi alle Olimpiadi e potenzialmente essere ancora una volta il favorito per il torneo.

Completando una straordinaria corsa attraverso il girone ed eliminando tre ex campioni del mondo lungo il percorso, Mesic ha raggiunto due obiettivi chiave questa settimana a Belgrado: diventare il primo campione del mondo della Serbia nello stile libero e anche qualificare il suo paese con 57 kg per le Olimpiadi della prossima estate. Giochi a Parigi.

“Prima del torneo era molto difficile mettere tutto questo in prospettiva”, ha detto Mesic. “Volevo non pensare tanto a Parigi come ho fatto in questo torneo. Ma sono tutti qui, i migliori lottatori sono qui adesso. Non ci sono scuse per cui la Russia non è qui, e penso che alla fine, Ero così preso da ciò che non pensavo a niente”. Qualcosa riguardo le Olimpiadi. Continuavo a progredire e ad andare così bene nei miei giochi che dicevo a me stesso: ‘Ehi, sei qui per i Giochi.’ “Parigi è una cosa – so che adesso avrò bisogno di una pausa – è una cosa che dovrò valutare, perché Tokyo non è andata bene. Come volevo. Mi sentivo male e non riuscivo a gestire la mia situazione. pesare bene.

READ  Artissima, la principale fiera d'arte contemporanea in Italia, torna con un focus inaspettato: l'India

“Ho raggiunto il peso due volte (da allora) e ho vinto una medaglia a 57 anni – una di bronzo (ai Campionati del mondo del 2022) e una d’oro – quindi devo assicurarmi di fare il giusto allenamento per Parigi. Questo è un altro Un’opportunità che potrebbe non ripresentarsi, quindi devo assicurarmi che stiamo facendo la giusta formazione per Parigi e ne approfitto”.

Micic è stato uno dei tre NCAA All-Americans a guadagnare quote olimpiche per altri paesi. Il suo compagno di squadra del college, Miles Amin, si è guadagnato un altro posto ai Giochi di San Marino con una medaglia di bronzo negli 86 kg, e Sebastian Rivera si è guadagnato un posto nei 65 kg per Porto Rico con la sua medaglia d’argento a Belgrado.

Gli Stati Uniti hanno preso le quote di stile libero maschile in quattro dei sei pesi olimpici. Gli americani rappresenteranno la prossima estate a Parigi con i 74kg, 86kg, 97kg e 125kg, ma hanno ancora del lavoro da fare per raggiungere il torneo con i 57kg e 65kg. La loro prossima possibilità di qualificarsi per le Olimpiadi arriverà dal 29 febbraio al 2 marzo alle qualificazioni ai Giochi Olimpici in Messico.

Rivera avrebbe potuto far parte del gruppo se non si fosse guadagnato una quota a Belgrado, ma una drammatica vittoria all’ultimo secondo in semifinale gli ha assicurato una medaglia e lo ha eliminato dalle qualificazioni olimpiche della Pan Am.

Anche Micic e Amin non dovranno disputare le qualificazioni continentali.

Nel 2021, Amin è diventato il primo lottatore sammarinese a competere alle Olimpiadi e ha trasformato quella prestazione di debutto in una medaglia di bronzo a Tokyo. Nelle ultime settimane aveva sentito i familiari desiderosi di prenotare un viaggio a Parigi. Ha dato loro il via libera dopo la vittoria per 8-5 sull’uzbeko Gavril Shabiyev nella partita per la medaglia di bronzo degli 86 kg a Belgrado.

READ  La nazionale indiana under 17 femminile subisce la seconda sconfitta consecutiva in Italia con una sconfitta per 1-3 contro il Cile Sports News, First Post

“La partita è stata molto più che una semplice qualificazione”, ha detto Amin. “Ho vinto una medaglia di bronzo olimpica e sono molto entusiasta di tornare alle Olimpiadi, ma il wrestling mondiale mi interessa altrettanto. Nella mia testa penso: chi se ne frega delle Olimpiadi adesso? Prendiamo la tua prima medaglia mondiale.” Non ho mai avuto esperienza a livello junior o junior o Under 23, quindi non ho mai avuto l’opportunità di andare su quel palco, quindi questa è la mia prima medaglia mondiale ed è emozionante.