― Advertisement ―

spot_img

Paolini e Mozzetti alzano il tricolore in gare storiche

LONDRA - Un mese fa gli appassionati di sport italiani avrebbero potuto pensare che questa settimana avrebbero guardato la loro squadra difendere il titolo...
HomesportIl mondo guarda Djokovic, Alcaraz va a sbattere contro il titolo maschile...

Il mondo guarda Djokovic, Alcaraz va a sbattere contro il titolo maschile di Wimbledon

Londra: Novak Djokovic dice che il “mondo dello sport” starà a guardare domenica (lunedì in anticipo a Manila) quando affronterà Carlos Alcaraz nella finale di Wimbledon dove sono in gioco la storia e un potenziale passaggio generazionale.

Djokovic sta cercando di eguagliare il record di otto titoli di Roger Federer all’All England Club e il record di 24 titoli del Grande Slam di Margaret Court.

Avendo già vinto l’Australian Open e il French Open nel 2023, la vittoria di domenica metterebbe il 36enne solo a un passo dal completare il suo primo major maschile dal 1969.

Il serbo Novak Djokovic celebra la sua vittoria a punti sull’italiano Janik Siner durante la semifinale di tennis maschile del giorno 12 dei campionati di Wimbledon 2023 all’All England Lawn Tennis Club di Wimbledon, a sud-ovest di Londra, venerdì 14 luglio (sabato luglio 15 a Manila). Immagine di Sebastien Bozon/AFP

“È la resa dei conti finale”, ha detto Djokovic, che giocherà la sua 35esima finale del Grande Slam.

“Tutto si riduce a una partita. Tutti gli occhi del mondo del tennis e dello sport saranno puntati sulla finale di Wimbledon di domenica. È probabilmente la partita di tennis più seguita al mondo”.

Alcaraz, a 20 anni, è il più giovane di Djokovic a 16.


Quando Djokovic ha ottenuto il suo primo 23esimo major agli Australian Open del 2008, lo spagnolo era ancora a tre mesi dal suo quinto compleanno.

Djokovic potrebbe diventare il più anziano campione di Wimbledon mentre Alcaraz punta a essere il terzo più giovane dopo Boris Becker e Bjorn Borg.

“Ovviamente ho più esperienza – ha detto Djokovic -. Questo può aiutare un po’ in alcuni momenti importanti, l’inizio della partita, gestire i nervi, gestire l’occasione, le circostanze”.

“Ma non sarebbe davvero il fattore decisivo. Chi sarà, in un dato giorno, più in forma, mentalmente e fisicamente, sarà il vincitore”.

READ  Polonia, Italia, Spagna e Kazakistan partecipano alle finali del BJK

Djokovic ha vinto le partite mentali quando i due si sono scontrati nelle semifinali degli Open di Francia a giugno.

Alcaraz soffriva di crampi, un disturbo fisico, che ha ammesso liberamente, una volta visto Djokovic dall’altra parte della rete.

“Se pensi che sia grande, fai fatica”, ha ammesso Yannick Sinner dell’Italia, che è stato eliminato in semifinale da Djokovic venerdì.

Il ricordo del suo crollo a Parigi è ancora fresco per Alcaraz, che domenica ha in programma una serie di esercizi mentali per contrastare lo stress.


“Cercherò di dimenticare che giocherò una finale contro Novak”, ha detto.

Il miglior momento della mia vita

Domenica sarà la prima finale di Alcaraz a Wimbledon nel suo quarto evento su erba.

Djokovic sta giocando la sua nona partita del torneo all’All England Club.

Il serbo ha vinto 34 partite di torneo consecutive e non è stato sconfitto sul campo centrale da quando ha perso la finale del 2013 contro Andy Murray.

“È in ottima forma”, ha detto Djokovic di Alcaraz. “È così eccitato. È giovane. Ha fame. Anch’io ho fame, quindi facciamo una festa.”

La loro progressione verso la finale è stata simile.

Entrambi hanno perso solo due set. Hanno trascorso circa la stessa quantità di tempo in tribunale.

“Questo sarà il momento più bello della mia vita”, ha detto Alcaraz, che sta cercando di diventare il terzo campione spagnolo maschile dopo Manuel Santana nel 1966 e Rafael Nadal, vincitore del titolo nel 2008 e nel 2010.

READ  Lawrence Shankland: Il predatore che si adatta ai cuori Modello 9

“Giocare una finale qui a Wimbledon è qualcosa che sogno quando comincio a giocare a tennis.

Descrivendo Djokovic come una “leggenda” del tennis, Alcaraz ha aggiunto: “È meglio giocare contro Novak. Sarà un momento davvero emozionante per me. Novak ha un altro giorno, un altro momento”.

È probabile che Alcaraz goda della maggior parte del sostegno del pubblico poiché i fan dell’All England Club, come la maggior parte dei fan dell’All England Club, rimangono fermamente ambivalenti nei confronti di Djokovic nonostante la sua statura nel gioco.

Alcaraz “Il migliore che abbia mai visto”

Ci sono stati applausi selvaggi quando Alcaraz ha detto a un intervistatore televisivo in campo dopo la sua demolizione in semifinale di Daniil Medvedev che credeva di poter battere Djokovic e che “non era il momento di avere paura”.

Poche ore prima, Djokovic aveva finto di piangere finte e aveva storto l’orecchio in risposta ai suoi fan pro-Sinners.

“Tutto l’amore. Tutto l’amore. Tutto l’amore e l’accettazione”, ha detto ai giornalisti.

Alcaraz andrà in finale con il forte sostegno del tre volte campione di Wimbledon John McEnroe.

L’americano ha dichiarato: “È il miglior ventenne che abbia mai visto. Ha tutto: gioco incredibile, incredibile atletismo, grande personalità. È migliore di Federer a quell’età, migliore di tutti loro”. BBC.