La Juventus batte il Genoa, Allegri festeggia la storica vittoria

Torino, Italia: Juan Cuadrado ha segnato un gol diretto su calcio d’angolo battendo facilmente la Juventus per 2-0 contro il Genoa in difficoltà domenica e salendo al quinto posto nella 250esima vittoria in Serie A di Massimiliano Allegri.

Cuadrado ha segnato un potente tiro all’incrocio dei pali dopo otto minuti per portare la vecchia signora in vantaggio in circostanze non convenzionali, e Paulo Dybala ha siglato i tre punti con un tiro nel finale.

È stato l’ottavo gol su calcio d’angolo segnato in Serie A dal 2010, ma stranamente è il secondo del fine settimana dopo l’offerta di Hakan Calhanoglu per l’Inter nella vittoria per 3-0 in casa della Roma sabato.

“Ci ha detto che l’avrebbe attraversato”, ha detto Dybala a DAZN.

“Abbiamo controllato tutta la partita e i difensori hanno fatto un buon lavoro nel spingerci in avanti. Ovviamente siamo stati più tranquilli dopo il gol di Cuadrado, ma avremmo dovuto finirlo prima”.

Il bottino della Juventus è salito a 27 punti, sette punti dietro l’Atalanta al quarto posto, e Allegri è diventato il secondo allenatore nell’era dei tre punti conquistati a raggiungere le 250 vittorie in campionato dopo Carlo Ancelotti con 275, di cui 150 in arrivo. Juve.

Andriy Shevchenko attende la sua prima vittoria mentre l’allenatore del Genoa prosegue, con la squadra ucraina che rimane al 18° posto con 10 punti.

Il margine di vittoria della Juventus avrebbe potuto essere molto più ampio visto che ha avuto il controllo completo degli ospiti e ha chiuso la serata con il 70% di possesso palla e 27 tiri a zero per il Genoa.

READ  Fraser Hornby batte il record di gol della Scozia nella vittoria della squadra Under 21 su San Marino

Il superbo tiro di Cuadrado dalla bandierina d’angolo ha aperto le marcature e da allora Shevchenko ha avuto la squadra del portiere Salvatore Sirigu per ringraziare per aver mantenuto il punteggio basso.

Il nazionale italiano ha parato un colpo di testa di Matthijs de Ligt da distanza ravvicinata e ha fermato il tentativo di Alvaro Morata nel primo tempo prima che lo spagnolo negasse ancora con una mano nella ripresa.

Sirigu ha parato due gol cruciali in rapida successione al 65′, sconfiggendo il gol di Dybala nell’uno contro uno prima di passare la mano al tiro di Cuadrado.

Morata ha acceso una discussione con Allegri sulla fascia quando è stato sostituito al 73′, ma i nervi della Juve si sono calmati quando Dybala ha colpito la palla nell’angolino basso a otto minuti dalla fine.

“Non ho deciso di sostituirlo, ma è stato ammonito e ho preferito toglierlo”, ha spiegato Allegri.

“Non c’era niente e mi dispiace, perché Alvaro ha giocato una grande partita, anche senza segnare”.

(Segnalazione di Alasdair MacKenzie; montaggio di Ken Ferris e Claire Fallon)

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x